Roma, vendeva finti posti di lavoro alla Fao: condannato

di Adelaide Pierucci
Vantava di avere contatti con uno dei porporati più influenti e stimati del Vaticano, il cardinale Giovanni Lajolo, ora presidente del cda della Lumsa. E grazie a quella finta conoscenza prometteva posti di lavoro, da impiegati, nella Sede Apostolica o alla Fao. Per fornire le mirabili assunzioni Francesco Antonio Petrocca, un cinquantenne romano con il fare da manager, chiedeva dai dieci ai ventimila euro a candidato. Una cifra fattibile per diverse famiglie della Roma bene che convinte di assicurare così un futuro sereno ai...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 11 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 08:28

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 88
QUICKMAP