Roma, donna si lancia dalla finestra dell'hotel: «Sono stanca di non avere un lavoro»

di Marco De Risi
Una donna romana di 50 anni si è tolta la vita gettandosi dai piani alti di un hotel del centro: è morta sul colpo dopo un volo finito su un tratto di via Rasella. La donna aveva preso una camera dell’albergo da dove poi si è lanciata nel vuoto alle tre di notte. Sul posto sono intervenuti la polizia e l’ambulanza. Inutile ogni tentativo di salvarla. Gli investigatori hanno rinvenuto un biglietto. Con bella calligrafia, la donna ha scritto di essere stanca di non trovare un lavoro dopo tanti anni di precariato. Poi ha ringraziato un sacerdote che l’ha aiutata e ha chiesto scusa al personale dell’hotel: «Spero che ilmio gesto non porti problemi al vostro lavoro». Sono gli agenti del commissariato di zona ad indagare. Almeno durante il primo sopralluogo non ci sarebbero dubbi che si tratti di suicidio. La porta d’ingresso della camera è stata trovata chiusa dall’interno. Nessun segno di effrazione o colluttazione. Erano due giorni che la donna aveva preso la stanza. «Sembrava una normale cliente» dice un dipendente. 
Giovedì 31 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 02-09-2017 14:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 48 commenti presenti
2017-09-01 14:39:26
Pieta' per questa donna e solidarieta' per tutti coloro che si scagliano, giustamente,contro il folle mantenimento di questi inutili parassiti falsi migranti che creano solo problemi.Non resta che aspettare le elezioni.Condoglianze alla famiglia.
2017-09-01 12:43:47
Gli italiani vengono lasciati in balìa di se stessi senza nessuna assistenza e con lo scandalo del precariato. A questa povera donno è stata rubata la dignità di poter lavorare e vivere, mentre alla schiera di INVASORI viene assicurato ogni privilegio, vitto, alloggio e casa di loro gradimento! Ovviamente il motivo c'è: assistere un italiano non produce REDDITO alle varie organizzazioni e cooperative-guarda caso tutte rosse! La morte di questa donna disperata dovrebbe ricadere sulla coscienza di chi ci governa e si preoccupa invece se riceve insulti du facebook, ma purtroppo questi signori coscienza non ne hanno, asserviti al mantenimento del potere e dei loro privilegi, ed alla gestione della cosa pubblica a fini esclusivamente di lucro!
2017-09-01 12:34:51
Come al solito non sembra vero ai pretoriani in servizio permanente effettivo di sciorinare le solite scontate battute su immigranti, stranieri... Invece per la maggioranza di quelle persone il problema sono le leggi liberticide che consentono licenziamenti anche collettivi a chi si trova intorno agli "anta" perchè tanto poi si prendono giovani precari sottopagati pure in nero! Voi continuate a prendervela con i "neri" ed intanto i "bianchi" ci/vi sfruttano o ci/vi cacciano.
2017-09-01 13:45:07
Non cambi le carte in tavola con la manina. E' un comportamento da bari.
2017-09-01 19:39:57
E le leggi liberticide chi le ha fatte? A partire dal job act a finire con l'abolizione del reato di immigrazione clandestina! Ma fammi il piacere! Quelli che ci cacciano non sono neri o bianchi, purtroppo sono i "rossi"!
48
  • 6 mila
QUICKMAP