Roma, selfie osé in chat a 13 anni: «Adesso mi insultano tutti»

di Veronica Cursi
«Hai presente la cosa delle foto? Uno schifo. Adesso su internet mi insultano tutti, mi chiamano put..., dicono che devo tornare a tagliarmi. E io non lo sopporto più». Valentina (il nome è di fantasia) ha 13 anni, fa la terza media in una scuola del centro e da un mese la sua vita è diventata un incubo. L'AUTOSCATTO Tutto è cominciato con un selfie scattato di nascosto in casa, la maglietta tirata su per fare colpo sul ragazzo di cui si era innamorata, 13 anni anche lui. Uno bello da...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 6 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 07-02-2017 08:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-02-06 09:09:08
ma le ragazzine di oggi sono così stupide?......
2017-02-06 09:21:22
A 13 anni si fa un selfie alzandosi la maglietta??? E per cosa?? Per piacere ad un ragazzo??? Ma i genitori si rendono conto di come stanno tirando su questa figlia? Per carità, i tempi di oggi e la decadenza della nostra società non aiutano, ma a maggior ragione i figli vanno seguiti in un certo modo! Comunque questi episodi sono quasi all'ordine del giorno ed io inizio ad averne abbastanza delle lacrime di coccodrillo. Che queste ragazzine ci pensassero, prima di fare certe cose. Sennò chi è causa del suo mal...
2017-02-06 11:35:16
La prima colpa è dei genitori che mettono in mano a ragazzini mezzi tecnologici che possono far danni anche gravi. Internet è uno strumento grandioso se usato bene però ci dovrebbero mettere una scritta "maneggiare con cura" Purtroppo oggi se a un ragazzino di 12 o 13 anni non compri l'ultimo modello di smartphone lo costringi all'esclusione da parte degli "amici"
3
  • 483
QUICKMAP