Roma, scippa una donna da auto in corsa: trascinata per metri sull'asfalto

A bordo di una Fiat Uno, rubata il giorno prima, ha scippato una 53enne romana che, nel tentativo di non farsi strappare la borsa, è stata trascinata per alcuni metri, sull'asfalto in piazza Sempione. Così, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesascro hanno arrestato un 28enne di origini slave, senza fissa dimora e con precedenti, per rapina e ricettazione.

La donna stava attraversando la piazza ed è stata avvicinata dal 28enne alla guida del veicolo che, dopo essersi sporto dal finestrino, è riuscito ad afferrare con la mano sinistra la tracolla della borsa - mentre con l'altra reggeva il volante - per poi spingere il piede sull'acceleratore cercando di far perdere le proprie tracce.

La donna ha tenuto la presa ed è stata trascinata per alcuni metri, fino a rovinare sull'asfalto. Grazie all'aiuto di un passante, la malcapitata è riuscita ad allertare il 112 fornendo particolari utili ai Carabinieri che, dopo una breve battuta in zona sono riusciti ad intercettarlo e a bloccarlo, recuperando l'intera refurtiva. Una volta ammanettato, l'uomo è stato accompagnato in caserma in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo. Per la donna, che per fortuna non ha avuto bisogno di ricorrere a cure mediche, solo un forte spavento.
Lunedì 12 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 46 commenti presenti
2018-02-12 19:59:41
uno slavo... sicuramente avrà un permesso di soggiorno per turismo, verso signor ministro dell'interno? altrimenti ci dovrà spiegare perchè continua a consentire a persone straniere extracomunitarie, non solo di permanere illegalmente nel territorio dello stato italiano, ma anche di commettere reati!!
2018-02-12 18:28:57
auto rubata, scippo con violenza, non vorrei essere nei panni del rapinatore, rischia una settimana di domiciliari.
2018-02-12 17:57:48
Ordinaria storia di tutti i giorni di delinquenza comune ,commessa dalle brave risorse Boldriniane e compani Trattasi 28 enne di origine slave ,senza fissa dimora e con precedenti ,per rapina e ricettazione DOMANDA se era conosciuto dalle forze dell'ordine e reticente come mai era libero?Portato in caserma ma per fargli cosa , gia' in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo E si il giudice si deve sbrigare nel rilasciarlo subito deve tornare fuori al suo lavoro Si presume che detta brava risorsa sara' stato dentro nelle caserme piu' di qualche volta pero' grazie agli orgogliosamente Renzi Boldrini Grasso e tutta la galassia comunista ,antifascista,razzista Detta risorsa e centinaia di migliaia di risorse come lui sono padroni di delinquere come e quando vogliono Perche' sanno di essere protetti da questi bravi ,buoni ,e “ORGOGLUIOSAMRNTE”....GRANDI
2018-02-12 17:38:49
il problema non sono le origini del malvivente, il problema vero è che il carcere lo vedono solo dalle cartoline
2018-02-12 17:32:39
meno male che viene giudicato con rito direttissimo così domani potrà tornare a scippare.
46
  • 597
QUICKMAP