Trasporti, l'odissea scioperi: un altro giovedì di passione

di Mauro Evangelisti
Quindici scioperi del trasporto pubblico in poco più di sei mesi. E giovedì ci sarà il sedicesimo. Per un'azienda come Atac, che assicura un servizio sempre più scadente come anche il recente incidente sulla metro ha mostrato, è una sorta di corsa a perdifiato verso il baratro. Il direttore generale dell'azienda, Bruno Rota, ha denunciato che ormai il punto di non ritorno è vicino, con un debito di 1,2 miliardi di euro. Per ogni sciopero si rischia una perdita secca di 800 mila euro, eppure...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 17 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 18-07-2017 01:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 254
QUICKMAP