Fausto Brizzi: «Selfie sul ponte di Corso Francia? Non siate sciocchi, si può essere romantici in altri modi»

di Fausto Brizzi
I ragazzi, si sa, da Pinocchio a Gian Burrasca amano fare cose pericolose. Che sia farsi inghiottire da pescecani o orchestrare rivolte inneggiando a pappe col pomodoro, la questione non cambia. I ragazzi, veri o di fantasia che siano, amano trasgredire mettendosi incautamente in pericolo. Io, lo ammetto, ne ho collezionate di imprudenze: ho guidato motorini senza casco (non era obbligatorio ai miei tempi ma facoltativo), ho fatto free climbing senza sicurezza, ho nuotato in acque piene di pesci poco raccomandabili solo per vedere...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 18 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:26
  • 16
QUICKMAP