Roma, devastano il presepe ad Anguillara e postano il video sui social: presi 16enne e 18enne

Nella notte del 6 gennaio, vandali avevano danneggiato il presepe allestito sul Pontile di Anguillara, gettando alcune statuine nel lago e scaraventando a terra l’icona del Bambino Gesù. Al termine di laboriose indagini, due ragazzi romani, di 16 e 18 anni, sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione di Anguillara, dopo essere stati identificati quali autori del gesto, con le accuse di danneggiamento e offese a confessione religiosa mediante il danneggiamento.
 

Le ricerche dei responsabili sono scattate subito dopo l’evento e l’attività investigativa ha consentito di identificare rapidamente i due giovani grazie anche al monitoraggio dei più comuni social networks. In particolare, i sospetti sono ricaduti su di loro quando i carabinieri sono riusciti a rintracciare in “rete” un filmato amatoriale che li ritraeva proprio nel momento in cui stavano rompendo la statuina del Bambino Gesù.
Sabato 13 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2018 19:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2018-01-14 19:06:18
Sono due poveri stupidi, andrebbero puniti severamente, ma se la caveranno con una pacca sulle spalle... fra qualche anno li ritroveremo in cronaca nera, e sarà troppo tardi educarli...
2018-01-14 18:49:03
solobuonsenso, eppure mi rimane il dubbio che le statuette per i presepi sono merce solo per il piu' volgare consumismo e che nessuno si degna di dargli questa " consacrazione" se non sono esposti in luoghi di culto
2018-01-14 15:56:26
scusatemi il reato di danneggiamento e'giusto che gli sia dato e spero che per loro o i genitori paghino i danni,ma l'offesa alla religione mi sembra eccessiva non essendo il pontile un luogo sacro.ne tantomeno le statuette erano consacrate.
2018-01-14 16:40:12
Non è la "consacrazione" di un oggetto a definirne il valore religioso. Una banale statuetta del presepe, magari rotta e spitturata, può avere un elevato valore per chi ha principi religiosi (condivisibili o no). Grazie
2018-01-14 12:46:08
Immaginatevi cosa sarebbe successo se invece di profanare un simbolo della Cristianita' avessero fatto lo stesso con il Corano. Intanto avrebbero dovuto passare il resto della vita a nascondersi, temendo da un momento all'altro di essere sgozzati o peggio. E in tutto il mondo islamico il Tricolore sarebbe stato dato alle fiamme con qualunque italico locale a rischio della vita. Da noi "so' regazzi". italia
23
  • 637
QUICKMAP