Roma, incendio in autodemolitore: due ustionati, uno è grave. I residenti: «Diverse esplosioni»

Paura a Pietralata. Fiamme nell'autodemolitore di via di Pietralata 97. Il deposito è quello della Romana demolizioni. Sul posto sono al lavoro vigili del fuoco e polizia. Dalle prime informazioni sembra ci siano due ustionati, di cui uno grave trasportato all'ospedale Sant'Eugenio, mentre il secondo, in codice giallo, è stato portato al Pertini.
Sulla zona si è sollevata una nube di fumo nero e si sentono esplosioni dei motori delle auto.
Per permettere le operazioni di spegnimento è stata chiusura la limitrofa via di Val Brembana nonchè un tratto di via di Pietralata altezza civico 97. Sul posto anche numerose pattuglie della polizia locale di Roma capitale.
 
 

I residenti «Vedevamo una colonna di fumo nero da un pò, poi all'improvviso un boato tanto che hanno tremato i vetri di casa mia». Così Roberto, un residente di via Nomentana, racconta del rogo e dei boati nell'autodemolitore a Pietralata. «Dapprima il fumo era solo nero - ha aggiunto Daniela - poi, dopo l'esplosione, si è alzata una colonna di fumo bianco altissima. Speriamo che il vento non porti qui la nube, abbiamo paura».



«L'incendio che si è sviluppato un paio di ore fa è stato completamente spento, non c'è pericolo per le zone circostanti», ha detto la sindaca Virginia Raggi al termine di un sopralluogo all'autodemolitore. «Ci sono i vigili del fuoco che stanno tenendo tutta l'area sotto controllo - ha aggiunto - Purtroppo si sono registrati due feriti, uno in codice rosso e un altro giallo. Al momento mi sembra che, dalle rassicurazioni ricevute da vigili del fuoco e polizia, la situazione è sotto controllo. L'incendio non si è propagato e non ha provocato danni ulteriori. Non si conoscono ancora le cause, è ancora un pò presto. Probabilmente verrà aperta un'inchiesta. L'importante è rassicurare la popolazione».

Con quello di oggi pomeriggio a Pietralata, sono 4 gli autodemolitori che hanno preso fuoco a Roma in un mese. Il 28 giugno scorso era andato a fuoco un deposito di camper in zona Palmiro Togliatti. All'inizio del mese le fiamme divorarono decine di auto in un deposito in via Mattia Battistini: una colonna di fumo denso e acre si levò sulla zona e ci furono anche esplosioni. Pochi giorni fa è toccato ad una porzione del Parco di Centocelle vicino a degli autodemolitori mentre oggi il rogo in zona Togliatti del deposito di camper.
 
Martedì 4 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 05-07-2017 07:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-07-05 07:17:06
Se non sbaglio c'è una legge che prevede il trasferimento degli sfasci fuori dalla città...mai applicata.
2017-07-04 20:25:42
Di questi rottamatori non ne possiamo più, ce li togliessero ai piedi compreso quello che invece che le auto ci ha rottamato la sanità e la scuola.
2017-07-04 17:34:29
Altro che dolo, oramai sti incendi gli si innescano tra le mani e sotto gli occhi alla gente.
2017-07-04 16:47:38
La cosa deve essere seria..addirittura esplodono i.....motori...e da quando in qua esplodono i motori?????ahahahahah. .chessedevesenti'....
2017-07-04 16:37:02
I problemi sono due: il primo riguarda gli scarsi controlli sul rispetto delle norme di sicurezza, il secondo il fatto che nessuno si assume la responsabilità di spostare fuori dal raccordo anulare gli autodemolitori o quantomeno sistemarli in siti congrui, dove non venga deturpato l'ambiente e venga rispettata la sicurezza di chi, purtroppo, oggi vive a pochi metri da essi. Sono problemi dei quali si parla da anni ma ai quali nessuno vuole dare o è capace di dare una risposta seria e definitiva...
11
  • 1,5 mila
QUICKMAP