Roma, la nipotina di 3 anni piange, lui la getta nei rifiuti: «Volevo punire un capriccio»

di Adelaide Pierucci
Voleva punirla per un capriccio e così ha depositato la nipotina di tre anni in un cassonetto, poi, a passi svelti, si è allontanato, come se avesse buttato un sacco dell'immondizia. Un commerciante cinese, innervosito dal pianto della bambina, martedì notte ha tentato di disfarsi della piccola, dopo aver fatto spazio tra i rifiuti di un raccoglitore Ama posizionato in via di Porta Cavalleggeri. «Zitta, e resta qui. Non fiatare», le ha detto richiudendo il coperchio. Fortunatamente, all'orribile...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 13 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:04
  • 2,2 mila
QUICKMAP