Roma, costringeva con la forza la fidanzata a salire in auto: fermato dai carabinieri

Stavano costringendo con la forza una ragazza a salire sulla loro macchina, quando sono stati intercettati dagli agenti e messi in fuga. Per due fratelli bosniaci è scattato l'arresto. I Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola e i militari dell'Esercito impiegati nell'operazione «Strade Sicure» del Raggruppamento Lazio-Umbria-Abruzzo, impegnati in un servizio di pattuglia congiunto nei pressi della stazione della metropolitana «Laurentina», hanno arrestato due fratelli bosniaci di 22 e 30 anni, con le accuse di maltrattamenti e sequestro di persona.

La pattuglia ha notato i fratelli che, con le maniere forti, stavano costringendo una connazionale di 25 anni - fidanzata del 23enne - a salire sulla loro auto contro la sua volontà. Grazie al loro tempestivo intervento, i Carabinieri i militari dell'Esercito sono riusciti a sbarrare la strada al veicolo che nel frattempo stava per immettersi nel traffico e darsi alla fuga, mettendo in salvo la ragazza. I due cittadini bosniaci sono stati ammanettati e portati nel carcere di Regina Coeli, dove rimarranno a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
Mercoledì 14 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2018-02-14 13:45:58
fidanzata ??? forse era destinata alla '' strada''
2018-02-14 16:25:42
adesso si chiamano fidanzati e non più papponi e tra poco avranno un sindacato e la partita Iva ....
2018-02-14 12:36:07
Non abbiamo più la percezione di ciò che è privato vs ordine pubblico.
2018-02-14 12:24:37
Cosa ci fanno ? Bisognerebbe domandarlo al pinocchio di firenze...! L'attuale governo , una manica di incapaci e incompetenti al 100% .Il 4 marzo è vicino...!
2018-02-14 11:55:53
Il problema per la ragazza non credo sia risolto. Avrà bisogno di adeguata tutela. I due, purtroppo, tempo qualche giorno, ritorneranno in strada
9
  • 71
QUICKMAP