Roma, in centro spunta il racket dei cornetti: sequestrate 400 fra bombe e ciambelle

di Elena Panarella
Scene di ordinario degrado. Nel gran bazar (a cielo aperto) del Centro Storico c'è di tutto: venditori abusivi, improbabili artisti di strada, bancarelle di dolciumi, pannocchie e generi alimentari. Tutto, davvero. Persino improvvisati banchetti pieni di ciambelle, bombe e cornetti caldi appena sfornati. Li scopri seguendo l'odore: che sembra buono, fino a quando lo sguardo non si affaccia su quelle grosse scatole di cartone piazzate in bella mostra sui banchetti a Ponte Sisto, a pochi passi da piazza Trilussa e Campo de'...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 19 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2017-06-19 15:53:34
Ormai ogni stradina di Roma è diventata peggio dei suk di Casablanca.
2017-06-19 14:45:55
Avranno, i posteri, la stessa capacità nostra di "fagocitare" ogni genere di assurdità? Dovrebbero venire i marziani a fecondare le nostre donne..!
2017-06-19 14:31:00
Se le forze dell'ordine sono sempre di meno come si può combattere il microcrimine? ma se assumi le forze dell'ordine poi devi assumere magistrati, costruire carceri, dar da mangiare a detenuti....... meglio girarsi dall'altra parte
2017-06-19 14:56:02
se andiamo a vedere il numero di ufficiali da "ufficio" rispetto il corpo operativo di tutte le forze dell' ordine è lampante quale sia il problema.
2017-06-20 10:37:49
questo è quello che ti raccontano per metterti contro le forze dell'ordine ed individuare in presunti nullafacenti tutte le colpe. In realtà le forze di polizia sono sempre meno e anche l'esercito si sta liquidando. Lo scopo ultimo è quello di privatizzare tutto, anche la polizia.
15
  • 644
QUICKMAP