Roma, le case del Comune
gratis agli ex vigili urbani

di Michela Allegri e Valentina Errante
Il palazzetto che ospita, gratis, le associazioni dei vigili urbani romani è in una delle strade più belle di Roma, che serpeggia alle pendici il colle Palatino e si snoda dai Fori Imperiali fino al Circo Massimo. E’ via di San Teodoro e il civico è il numero 70. E mentre la procura va avanti con la verifica dei redditi degli inquilini, sul fronte degli affitti scandalosi degli immobili di proprietà del Campidoglio, è la Guardia di Finanza a fare la prima mossa. Su delega della Corte dei Conti del Lazio, i militari del Nucleo di polizia tributaria hanno bussato alle porte del Dipartimento Patrimonio del Comune e hanno acquisito gli atti relativi alla palazzina di via di San Teodoro, alle spalle della sede del comando generale della polizia di Roma Capitale. L’immobile, un ex autoparco municipale, risulta occupato da diversi circoli dei caschi bianchi: Arvu, Anvu, Arvu Europea (l’unico che pagherebbe un canone), Arvuc e International Police. Il caso più singolare, finito nel mirino dei magistrati contabili, è quello che riguarda l’Arvuc, l’associazione dei “pizzardoni” in congedo. I locali di via di San Teodoro, concessi senza pretendere nemmeno un centesimo d'affitto, sono stati assegnati al “club” di ex vigili nel 2006. Gli agenti avevano ottenuto quattro stanze all’interno del complesso. Si trattava però di una concessione temporanea, per la sorveglianza dello stabile che era quasi fatiscente.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 10 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 11-02-2016 08:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2016-02-10 09:28:02
Questa categoria andrebbe subito sciolta perchè inutile e costosa per il comune di Roma .I servizi ripartiti per altri organi di sicurezza !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
2016-02-10 09:41:42
In Italia chi è dentro ha tutto, e pretende di avere tutto, legalmente e illegalmente. Chi è fuori, senza uno straccio di lavoro, deve rispettare le Leggi fino al centesimo. Questo è un ladrocinio di stato, E' bene che chi è stato responsabile di questa situazione pagasse davvero, a cominciare dai partiti, dai sindacati, da uomini religiosi romani che ben conoscevano la situazione: tutti hanno inzuppato il biscotto.
2016-02-10 10:50:42
Ma a Roma c'è rimasto qualche persona onesta nel Comune?? E gli ex sindaci cosa dicono??? I loro bei discorsi si stanno dimostrando totalmente mendaci!!!
2016-02-10 11:01:42
A me fa rabbia che il comune di Roma invece di monetizzare i suoi beni continua ed ha continuato ad alzare tutti i servizi, dalle tasse sulla casa, alla spazzatura, dal costo delle mense scolastiche alle rette dei nidi. Sempre soldi in più richiesti ai cittadini e fregandosene di mettere a frutto ciò che possiede. Quanti edifici in affitto potrebbero essere compensati dagli immobili di sua proprietà? Il PD, il commissario Orfini, possibile che non se ne siano mai accorti? E l'opposizione, quando gli conviene, chiude un occhio? Non solo siamo vessati come cittadini, ma anche presi per i fondelli...
2016-02-10 11:18:22
l Italia é moralmente marcia ....fino al midollo ...hanno ragione i tedeschi a non fidarsi ... nonostante tutti i proclami ottimisti di Renzie
21
QUICKMAP