Caso rifiuti, esposto dei residenti si Salario-Fidene: «Ci sentiamo ostaggi dentro casa»

di Camilla Mozzetti
Le mamme ma anche le educatrici dell'asilo nido, I colori del mondo, a Villa Spada appena 150 metri dal Tmb Salario sono in allarme: «Non respiriamo più, siamo preoccupate per i nostri figli». I residenti della borgata Fidene da giorni non aprono le finestre. «Con l'estate dicono è tornato l'incubo, l'aria è irrespirabile». E così, dopo sette anni, (da quando cioè l'impianto alle porte di Roma nord per il trattamento meccanico-biologico dei rifiuti è tornato...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 09:10
  • 258
QUICKMAP