Roma, Raggi scrive al prefetto: «Stop ai nuovi flussi di migranti»

Virginia Raggi
Una moratoria sui nuovi arrivi, perché è «rischioso ipotizzare nuove strutture». La sindaca di Roma Virginia Raggi prende posizione sul fenomeno immigrazione e vista la «forte presenza migratoria e il continuo flusso di
cittadini stranieri» ha richiesto al Ministero dell'Interno «una moratoria sui nuovi arrivi» nella Capitale. Questo il
contenuto di una lettera firmata dalla sindaca e inviata al prefetto di Roma Paola Basilone. «Trovo impossibile, oltre che rischioso, ipotizzare ulteriori strutture di accoglienza, peraltro di rilevante impatto e consistenza numerica sul
territorio comunale», si legge nella lettera.

In cui la sindaca sottolinea la necessità di considerare l'elevata «pressione migratoria cui è sottoposta Roma» nella decisione della dislocazione di nuove strutture di accoglienza. «Per tali motivi, questa amministrazione, in considerazione degli elevati flussi di migranti non censiti, auspica che le valutazioni sulle dislocazioni di nuovi insediamenti tengano conto della evidente pressione migratoria cui è sottoposta Roma Capitale e delle
possibili devastanti conseguenze in termini di costi sociali e di protezione degli stessi beneficiari, evitando di gravare, ulteriormente, sul territorio comunale», conclude la lettera.

La Raggi ha poi scritto su Facebook che «Roma è sottoposta ad una forte pressione migratoria, così non si può andare avanti. Ho inviato nei giorni scorsi una lettera al Prefetto di Roma per chiedere al Ministero dell'Interno una moratoria sui nuovi arrivi. Mi auguro davvero che il Governo tenga conto di queste mie parole e chiederò un incontro al responsabile del Viminale per intervenire sul tema degli arrivi incontrollati».

Il blog di Grillo:
«Stop ai campi rom». «Chiusura dei campi rom, censimento di tutte le aree abusive e le tendopoli. Chi si dichiara senza reddito e gira con auto di lusso è fuori. Chi chiede soldi in metropolitana, magari con minorenni al seguito, è fuori. In più sarà aumentata la vigilanza nelle metro contro i borseggiatori». Sul blog di Grillo si annunciano tutte le misure a corredo del piano per la chiusura dei campi nomadi già annunciato dalla sindaca Virginia Raggi.

«Nessuno prima d'ora aveva mai affrontato il problema in questo modo. Iniziamo a chiudere i primi due di nove campi ancora presenti a Roma», ovvero i campi di La Barbuta e La Monachina dove risiedono 700 persone. «Lo diciamo subito: ci vorrà tempo. Queste non sono operazioni che si fanno dall'oggi al domani. Qualsiasi tecnico specializzato vi dirà che serviranno mesi - prosegue il blog - Come per tutto quello che la vecchia politica ha lasciato a Roma, anche in questo caso il MoVimento 5 Stelle non ha la bacchetta magica. Ma ha la libertà di fare le cose che dovevano essere fatte 20 anni fa». Ovvero «smantellare i campi e creare le condizioni affinché l'emergenza non si ripresenti fra qualche anno», quello che per M5S «hanno sempre fatto le precedenti amministrazioni, da Rutelli a Veltroni, passando per Alemanno e Marino».
Martedì 13 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 14-06-2017 07:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 182 commenti presenti
2017-06-27 08:40:35
saranno pure pochi come dice "l'aquila del minstero dell'interno", ma i miei occhi non mentono: dove mi giro vedo disperati, gente senza fissa dimora. Persone mezze abbandonate a loro stesse e Rom!! Siamo pieni di rom.......poi per carità, se il ministro Minniti mi dice che sto diventando cieco io ci credo eh?!
2017-06-27 07:39:01
ha ragione,,,per una volta,,,,,la raggi,,basta sono troppi e pretenziosi(((il cibo non è di loro gradimento, si annoiano ecc::))))) non bisogna andarli a prendere ma fregarsene come fa la ue e non ce li devono portare qui,,,b a s t a, s t o p, f ine
2017-06-14 15:15:45
Anche noi, però. Proprio adesso che il Pd con la connivenza dei 5 stalli stanno approvando lo jus soli, che finalmente dará loro quegli elettori disciplinati che ci vogliono - mica come quegli anarcoidi degli italiani - tiriamo di nuovo fuori questa storia delle centinaia di migliaia di clandestini che passeggiano mantenuti ed indisturbati per il bel paese. Magari ci lamentiamo pure che oltre a costarci un botto ci derubano e ci rapinano. Ecche' sara mai... Allora ditelo che ogni scusa vi va bene purché ci sia ingovernabilita' !!
2017-06-14 14:00:47
L'attacco del TG1 dellle 13,40 al M5S e' da manuale. Dichiarazioni dai toni forti da parte dei commentatori e dai leader politici intervistati, fuoco di fila senza contraddittorio che con la imparzialita' di una rete televisiva pagata con i soldi dei cittadini tutti non ha nulla a che vedere. Questo e' fascismo puro.
2017-06-14 12:33:17
qui non si tratta di nuove leggi elettorali ma...di cose molto piu serie, a causa di questa pericolosa continua invasione di clandestini, voluta dittatorialmente e non democraticamente da questi scervellati dittatori al governo, contro la volonta' del popolo sovrano. Nei palazzi del potere ci sono buffoni che stanno dimostrando prepotentementeogni che il popolo non conta piu niente, contano solo i clandestini e il proprio corrotto, associato tornaconto, e per portare a termine la loro missione della completa rovina dell'italia, se ne vanno alle lunghe cammuffandosi con questa illusionaria legge elettorale che non si fara mai, perche' fino ad allora in questo paese ci sara' senz'altro una rivolta popolare, e questo e' quel che vigliaccamente vogliono.
182
  • 1,9 mila
QUICKMAP