Roma, i soldi della droga nella vasca da bagno: preso pusher nigeriano

Dalla Borghesiana in Centro per spacciare droga. E quando gli agenti del commissariato Viminale hanno fatto irruzione nel suo appartamento in periferia, lo spacciatore nigeriano di 28 anni, ha cercato di disfarsi dei soldi provento del business fuorilegge gettando le banconote nella vasca da bagno. 
Ai poliziotti è bastato qualche giorno di pedinamenti e appostamenti per capire che il nugulo di pusher nordafricani che ultimamente gravitava attorno alla stazione Termini, si recava puntualmente in quel palazzo di periferia per rifornirsi. Individuato l’appartamento nel quale avveniva lo smercio, gli agenti in borghese sono entrati in azione facendo irruzione dalle finestre.
O.F., queste le iniziali dello spacciatore, ha cercato di svuotare una busta piena di soldi dentro la vasca da bagno, prontamente recuperati dagli investigatori. Oltre ai 950 euro, in casa c’era circa 1 kg e 200 gr di marijuana all’interno di una busta nera, 500 semi di canapa indiana, una busta contenente sostanza da taglio, una bilancia di precisione e varie bustine di cellophane utilizzate per il confezionamento delle dosi.
Ai polsi del giovane nigeriano, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sono scattate le manette.
Sabato 12 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:11

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP