Roma, tombe rotte e allagamenti: Prima Porta cimitero da "film horror"

di Elena Panarella
Silenzio, Preghiera, Speranza e Meditazione: eccole, le quattro sculture che vegliano dal Portale del cimitero del Verano, annunciare, sin dall'entrata principale, cosa ci attende all'interno. No, non solo la memoria di chi non c'è più, ma anche l'incuria di chi c'è ancora. Sporche e annerite sono il segno più evidente del degrado che assedia quell'area consacrata nel 1835 da Pio IX, dopo che la costruzione del cimitero era cominciata nel 1811. E fin qui è cosa nota. Ma quello che ti...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 14 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:35

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  • 406
QUICKMAP