Roma, choc alla Caffarella: «Una asinella legata e violentata dal suo pastore»

di Elena Panarella

Indignazione, stupore. Difficile crederci, ma è realtà. Si chiama zooerastia, è un fenomeno oscuro, torbido dove il risultato è sempre lo stesso: abusi su animali che non possono opporsi. E' quello che sarebbe accaduto ad una povera asinella, legata giorno e notte ad un palo, seviziata da un pastore nel parco della Caffarella. La denuncia arriva dall'Associazione Animalisti Italiani Onlus e dai cittadini. Le prime segnalazioni sono scattate il 25 gennaio quando una signora a spasso con il cane si è trovata davanti una scena sconvolgente: «Non credevo ai miei occhi». Una situazione che si è ripetuta nei giorni seguenti anche davanti a bambini, ragazzini che frequentano il parco. Gli operatori dell'associazione hanno fatto le dovute verifiche con appostamenti e filmati, denunciando tutto ai carabinieri della stazione Tuscolana. «Le condizioni dell'animale sono davvero critiche - racconta il vicepresidente di Animalisti Italiani Onlus, Pier Paolo Cirillo - legato con una corda cortissima ad un palo. Per non parlare delle violenze a cui è sottoposto da tempo». E aggiunge: «La persona che ha l'asina e anche delle pecore - sottolinea Cirillo - vende al dettaglio prodotti caseari secondo alcune segnalazioni dei cittadini residenti nella zona. Questi animali vengono tenuti abusivamente nel parco, abbiamo quindi chiesto anche accertamenti sulle condizioni igienico-sanitarie dei capi di bestiame». Intanto i militari che sono intervenuti nei giorni scorsi per indagare sulla vicenda hanno convocato in caserma il pastore «per procedere contro di lui per il reato di maltrattamento grave».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 5 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 06-02-2016 09:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2016-02-11 11:36:20
purtroppo ormai ci sono nefandezze e nefandezze...........
2016-02-11 11:32:12
se pensiamo che esiste la gerontofilia,la necrofilia ecc ecc si arriva alla conclusione che tutte le deviazioni sono patologiche............
2016-02-06 12:06:09
Ricordo una storia di tanti anni fa, al paesello, di una donna a cui un bel giorno le galline stentavano a fare le uova... il figlio era ragazzino ma cominciava a crescere...
2016-02-05 19:39:34
Un personaggio che ha abitudini diciamo moooolto discutibili, che produce e vende prodotti caseari fatti non si sa con quali norme igieniche, che maltratta pubblicamente animali tenuti abusivamente (sicuramente mai controllati da veterinari) vive tranquillo e indisturbato in un parco pubblico che dovrebbe essere supercontrollato visto la sua fruizione da parte di anziani e bambini. Cos'è un altro filone della serie case popolari comunali?
2016-02-05 19:25:31
Il filmato comunque aiuta poco a comprendere cio' che e' scritto nel titolo. Sinceramente mi aspettavo altro. Chi vive nella zona sicuramente ne sapra' di piu' di quello che si evince dalla breve sequenza.
16
  • 16,5 mila
QUICKMAP