Ostia, Cassazione conferma carcere e «metodo mafioso» per Roberto Spada

Resta in cella Roberto Spada, nel carcere di massima sicurezza di Tolmezzo (Udine), con l'accusa di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso per l'aggressione - avvenuta a Ostia lo scorso sette novembre - al giornalista Daniele Piervicenzi e al filmaker Edoardo Anselmi della trasmissione Rai 'Nemò che lo stavano intervistando sui rapporti con Casapound.
 


Lo ha deciso la Cassazione che ha respinto il ricorso della difesa confermando la pericolosità di Spada e l'aggravante di aver agito con metodo mafioso.
 
 
Giovedì 8 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10-02-2018 18:11

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2018-02-10 17:44:03
In Itaglia bisogna assumere come investigatori i giornalisti. I pm e le forze di polizia dormono; questi "signori" sono decenni che delinquono; deve esserci stata una animalesca testata, peraltro ripresa dalla telecamera per svegliare le forze (si fa per dire) dormienti di polizia.
2018-02-09 18:54:50
La prossima volta, usa la testa !
2018-02-09 15:11:56
certo che arrivare a dire che Spada e' in carcere "solo" per una capocciata...occorre proprio essere "ariani"
2018-02-09 17:18:45
quindi?stai dicendo che non sta dentro per quel fattaccio al giornalista,,,,lanci il sasso ma ritiri mano,,scrivi dettaglio motivo se lo sai no?
2018-02-09 20:43:49
dunque secondo te sarebbe solo un povero cristo perseguitato per aver dato una testata ad un giornalista??? complimenti....
21
  • 148
QUICKMAP