seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Domenica 20 Aprile - agg.2:12
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Roma

Nuova e gratuita, arriva la raccolta Ama
dei rifiuti ingombranti a domicilio

Servizio attivo dal 2 aprile prenotabile con una telefonata o compilando un modulo online

Raccolta di rifiuti ingombranti
di Laura Bogliolo

ROMA - Aumentare la raccolta differenziata raggiungendo il cittadino direttamente a casa scoraggiando così il fenomeno delle discariche abusive. Parte il 2 aprile la nuova iniziativa promossa da Ama e Roma Capitale che prevede un servizio gratuito di ritiro di divani, televisori ed elettrodomestici in casa. Il servizio di ritiro che costa 1,6 mln di euro «viene fornito su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 16», ha spiegato il presidente di Ama Piergiorgio Benvenuti.

Come fare? Sarà sufficiente telefonare allo Sportello di Roma Capitale Chiama Roma 060606, prendere un appuntamento e farsi trovare sotto casa con gli oggetti ingombranti da gettare. Il progetto è stato presentato oggi in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno, l'assessore all'Ambiente Barbara Barbuscia e il presidente di Ama Benvenuti.

Si può richiedere l'intervento degli operatori Ama anche via internet compilando il modulo di richiesta nella sezione Servizi on-line del sito www.amaroma.it. Al momento della prenotazione si dovrà fornire il codice utente riportato in alto a destra nella bolletta della tariffa rifiuti.

Cosa può essere ritirato. Sarà possibile richiedere il ritiro gratuito degli ingombranti, fino a 2 metri cubi di volume. Il ritiro sarà effettuato direttamente al piano stradale dell’abitazione gratuitamente. Rientrano tra i materiali consegnabili: tutti i cosiddetti rifiuti ingombranti “tradizionali”, quali tavoli, armadi, letti, reti, sedie, divani, porte e librerie ma anche i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche come lavatrici, frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, computer, monitor, stampanti, televisori, impianti hi-fi, ventilatori e asciugacapelli.

Il servizio è attivo tutto l’anno, ad eccezione dei giorni festivi, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 16. Con l’introduzione del nuovo servizio, non saranno più attive dal 30 aprile le 186 postazioni mobili di quartiere per il ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti. E' possibile usufruire del servizio gratuito fino a un massimo di 12 volte l'anno e per non più di 2 volte al mese.

Gli operatori saranno identificabili da un fratino e da un badge di riconoscimento. chi usufruisce del servizio riceverà successivamente copia del Formulario di Identificazione Rifiuto-FIR, con l’indicazione dell’impianto di trattamento e recupero dove è stato destinato il rifiuto.



Non possono essere invece consegnati rifiuti “particolari” (indumenti usati, scarpe, borse e accessori di abbigliamento, oli da cottura e simili) e pericolosi (farmaci scaduti, pile e batterie scariche, batterie auto al piombo, consumabili da stampa, cartucce di toner, materiali contenti eternit o amianto, neon, tubi fluorescenti e altri materiali contenenti mercurio, vernici, solventi e tutti i rifiuti etichettati T e/o F), che vanno smaltiti presso i Centri di raccolta o, per alcuni materiali, negli appositi contenitori stradali (ad esempio quelli gialli per gli indumenti usati e quelli rossi/gialli per le pile scariche). Il servizio, infine, non contempla il ritiro di materiali bruciati, bagnati o con muffa.

Resteranno comunque funzionanti i 13 Centri di raccolta, a disposizione dei cittadini tutta la settimana, e gli appuntamenti domenicali mensili nei municipi. Resta anche il servizio di ritiro domiciliare a pagamento “Ricicla casa e lavoro”, a disposizione delle utenze non domestiche nelle forme consuete e delle utenze domestiche per il ritiro al piano di abitazione (o nei box e nelle cantine) e al piano stradale, per i materiali superiori ai 2 metri cubi di volume.

Alemanno. «Da oggi i cittadini, grazie ad Ama, potranno disfarsi dei rifiuti ingombranti senza muoversi da casa e soprattutto senza spendere un euro. In questo modo abbiamo voluto facilitare chi meritoriamente si impegna nella raccolta differenziata, contribuendo così alla tutela dell'ambiente e del decoro della città» ha detto il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno. «Con questo ulteriore servizio - ha aggiunto - proseguiamo nell'azione di contrasto alle discariche abusive: un impegno che dal 2009 ad oggi ci ha permesso di bonificare oltre 2.000 siti e di rendere Roma più pulita e più vivibile».

L'assessore all'Ambiente. «L'attivazione del servizio gratuito di raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti è un risultato importantissimo poiché consentirà di raggiungere un duplice obiettivo - afferma in una nota l'assessore capitolino all'Ambiente, Barbara Barbuscia - incrementare la quota di raccolta differenziata e contrastare il fenomeno delle discariche abusive. Sono sicura che i cittadini apprezzeranno questa nuova opportunità studiata per andare incontro alle loro esigenze e agevolare il corretto conferimento dei rifiuti, in un'ottica di crescente collaborazione con Roma Capitale».

Mercoledì 27 Marzo 2013 - 13:49
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Canale 5 vince in prima serata con Garko e Rodolfo Valentino

All'esordio la fiction di Canale 5 "Rodolfo Valentino - La leggenda" conquista il prime time...

Meteo, a Pasqua variabile al centro e al sud, pioggia al nord. Caldo a Pasquetta

​Dopo la pioggia di oggi, portata da una perturbazione atlantica giunta dal Nord Europa, il tempo...

Fiorentina-Roma 0-1: Radja-gol e la Champions ora è matematica

dal nostro inviato - FIRENZE La Roma è già in Champions: da Firenze va subito alla fase a...

Nubifragio a Roma, ma per Pasqua torna il sole

Un violento nubifragio si è abbattuto su Roma intorno alle 21.

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
Guida alla Tasi, prima rata a giugno
Presto le aliquote decise dai Comuni. Il saldo entro il 16 dicembre
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009