seguici su Google+ RSS
Mercoledì 30 Luglio - agg.19:08
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Roma

Neonato gettato nel cassonetto, la madre
«Lo giuro, il mio bimbo era nato morto»

di Adelaide Pierucci

ROMA - Piange Marika e racconta la sua verità. Il momento del parto, la voglia di avere quel bambino, la morte e la follia.
È ancora in ospedale, al San Camillo, dove è stata ricoverata per l’emorragia. Ieri ha risposto alle domande del gip Giuseppina Guglielmi che l’ha interrogata nel reparto di Ostetricia.

LA RICOSTRUZIONE
«Lo volevo il mio bambino - dice - Non gli avrei mai fatto del male. Non ho mai pensato all'aborto. Quando ho visto che era nato morto, che aveva gli occhi chiusi, che non emetteva neanche un vagito, ho cercato di rianimarlo e poi, disperata, l'ho avvolto in una maglietta e l'ho tenuto con me, per tutta la giornata. Non avrei mai voluto separarmene». Marika S., la 25enne della Magliana che giovedì all'alba ha partorito in casa un bimbo, e poi se l’è portato in giro chiuso in una busta, ha parlato per la prima volta con i magistrati. Per più di un'ora ha risposto alle domande del gip, nel reparto di ostetricia, dove, ancora in condizioni fisiche precarie, è sorvegliata dalla polizia. Una ricostruzione che non deve aver convinto il gip che, dopo l’interrogatorio, ha convalidato l'arresto con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

L’AUTOPSIA
Intanto il pm Paolo D’Ovidio aspetta i risultati dell'autopsia. Solo se dall'esame, affidato al medico legale Costantino Ciallella, dovesse emergere che il bambino è nato morto, per la giovane potrebbe cadere l'accusa di omicidio. «È vero - ha continuato - ho tenuto nascosta la gravidanza, ma solo perché con il papà del piccolo non c'erano più contatti: non sapevo come giustificarla. Questo non significa che avrei voluto la sua morte. Ho fatto anche delle ecografie al San Camillo per accertare il suo stato di salute». Marika ha provato a spiegare anche come abbia nascosto la pancia che cresceva. «Usavo vestiti sempre più larghi e poi sono robusta, chilo più chilo meno, non era evidente. Ma non era quello per me il problema. Avevo deciso che avrei cresciuto da sola il bambino. Poi giovedì mattina mi sono ritrovata in bagno con i dolori fortissimi e me lo sono trovato nelle mani, dentro il water. Mi aspettavo che piangesse, invece niente. Eppure era nato solo in anticipo di due settimane. Ho fatto tutto sola. Non ho coinvolto neanche mia sorella. Non si è accorta di nulla». Gli avvocati Antonio Iona e Stefania Ciliberto hanno tagliato corto: «Non è un mostro. La nostra assistita è una ragazza turbata, fragile, sotto choc, sta affrontando una devastazione interiore. Non solo per il dramma del caso che si è creato. Quel figlio lo voleva. Lo ha appoggiato là, nel cestino, solo quando è stata costretta a separarsene».

Martedì 05 Marzo 2013 - 12:28
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Va a correre nel parco, assalita dai cani randagi: «Un incubo, mezz'ora in balia di quelle belve»

Era stesa a terra ricoperta di sangue con i cani che ancora le giravano intorno quando è passato...

Ebola, Europa e Usa in allerta. Gli inglesi: attenti ai sintomi. Nel 2014 record di morti: 673

NEW YORK - Piegato in due da dolori addominali, mal di testa e febbre alta, e isolato in un letto...

Maltempo, nubifragi e allagamenti da nord a sud

Il maltempo investe di nuovo l'Italia in quella che passerà alla storia come una tra le...

I bambini della striscia in lutto, uccisa la loro star tv

Al dolore che da settimane già colpisce i bambini di Gaza, un altro molto particolare se ne è...

CASA
Semplificazione amministrativa per pensioni ex Inpdap e ex Enpals
Procedure unificate, sistemi di pagamento allineati a quelli Inps
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009