Roma si muove, l'assessore Meleo: «La funivia piace, piste ciclabili, nuovi bus e più sanzioni in arrivo»

«Cantieri e progetti, sulle infrastrutture l'assessore alla città in movimento Linda Meleo ha fatto il punto. «Il Pums, piano urbano della mobilità sostenibile sarà pronto da qui a massimo metà dell'anno prossimo, All'interno del Pums noi disegneremo tutte le infrastrutture che dovranno essere realizzate per la mobilità a Roma nei prossimi 10-15 anni. Un programma serio di medio e lungo termine».

Quanto alla funivia di Casalotti ha dichiarato: «E' uno dei tanti mezzi di trasporto che una città può avere, anche per Roma è una delle infrastrutture che stiamo pensando per quella che sarà la Roma del futuro». E ancora, nonostante l'ironia e le critiche che suscita il progetto: «E' un progetto innovativo, che nasce dal basso, dalle espressioni popolari, dai comitati delle associazioni e che abbiamo poi reso nostre. Sia in termini di costi di investimento per realizzare l'opera sia in termini di costi di manutenzione e di esercizio dell'opera i costi sono inferiori rispetto alla metro. La funivia è migliore rispetto alla metropolitana, rispetto al tram e ai mezzi su gomma. Abbiamo voluto ascoltare anche i cittadini -prosegue Meleo- intervistando 1.200 persone che vivono nell'area di costruzione della funivia e il 67,2% di loro vogliono l'infrastruttura. È un progetto ambizioso, che richiede del tempo e che le precedenti amministrazioni non hanno affrontato».

Infine, «un'altra novità è quella del Grab, grande raccordo anulare delle bici. Abbiamo finalmente ricevuto dal ministero delle risorse, 146mila euro, per avviare la progettazione definitiva. Ci metteremo subito in moto per andare a fondo con il progetto definitivo. Sulle opere che partiranno, da qui a breve abbiamo la pista ciclabile di Via Nomentana. Questa amministrazione è riuscita finalmente, dopo anni, a rivedere e a sbloccare un progetto molto sentito dalla popolazione di quel tratto. Stiamo avviando tutte le procedure di gara. Per agosto, credo che i cantieri partiranno».
L'operazione ciclabili va avanti senza sosta. «Sulla ciclabili stiamo investendo tanto. Abbiamo
portato a compimento una serie di progetti nuovi per la realizzazione di nuove e importanti piste ciclabili. Fra tutte ricordo quella della Tuscolana. Stiamo per chiudere il progetto».

Infine una parola per le linee di trasporto attuali. «Il 711 è una linea gestita da Tpl, abbiamo aggiunto più fermate, abbiamo sistemato qualcosa che era stato lasciato andare dalle amministrazioni precedenti. Il servizio è stato valorizzato e non tolto»; «stanno per essere pubblicati due bandi per l'acquisto di altri 210 autobus in tutto» ricorda e sulle sanzioni si registrano «risultati molto positivi. Dai dati analizzati le sanzioni sono aumentate, sono aumentati i controlli, aumentate anche le entrate da sanzione. Non siamo ancora al punto ottimale ma rispetto all'anno scorso c'è stato un incremento molto importante del numero delle sanzioni. È aumentato circa del 20%. La città sta apprezzando, chiede sempre più controlli».
Venerdì 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-05-19 13:53:18
La funivia verrà inaugurata nel 2022 dal nuovo Sindaco di Roma , che certamente non sarà la Raggi che ora inaugura le iniziative prese da Marino , così va la vita !!!!!!
2017-05-19 13:46:41
Ok si sta progettando il futuro realizzabile in 10/15 anni. Nel frattempo qualche cosetta migliorativa per i contemporanei da attuare molto prima?
QUICKMAP