Raggi: «Strade di Roma dedicate alle vittime delle leggi razziali»

La sindaca di Roma Virginia Raggi accoglie la proposta fatta dalla comunità ebraica di dedicare le vie e piazze delle Capitale alle vittime delle leggi razziali, togliendo  il nome degli scienziati che firmarono il manifesto della razza.
«Abbiamo avviato il procedimento per la ricognizione di queste strade e piazze e il più rapidamente possibile inizieremo la sostituzione», spiega la sindaca. «L'amministrazione si farà carico di tutte le attività nel più breve tempo possibile per evitare disagi ai cittadini».
Mercoledì 24 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-01-24 18:06:15
a zorro...ma non dire fesserie
2018-01-24 16:22:39
e viale Palmiro Togliatti complice di Stalin che ha assassinato centinaia DI COMUNISTI ITALIANI LA LASCIAMO ? Alto che Mussolini che quando andava male li mandava al confino a Ponza
2018-01-24 13:18:25
Bella notizia. Altro esempio del classico PRESSAPPOCHISMO grullino. Lo sapete cosa vuol dire CAMBIARE NOME a una strada o piazza ? Vuol dire condannare i residenti a un'odissea interminabile legata al cambio di "residenza". Bisognera' aggiornare patenti e ogni altro documento. Modificare contratti di utenze e bancari. Ricevere e non ricevere posta e pacchi, solo per citarne alcuni. Con strascichi e disservizi che andranno avanti per anni. L'unica Via che i romani NON vedono l'ora di vedere e' VIA LA RAGGI DA ROMA
3
  • 682
QUICKMAP