Picco di allarmi: 130 nella Capitale/ Dietro gli incendi c’è anche l’idiozia, evitiamo di ripetere ancora: «Mai più»

di Paolo Graldi
Tempo d’estate, tempo d’incendi: in poche ore in vaste zone della capitale si lotta contro il divampare delle fiamme. Il vento rovente, le sterpaglie rinsecchite, aree abbandonate al degrado si sommano a gesti sconsiderati. Gesti sconsiderati di qualche piromane più o meno involontario. Ed ecco che il disastro dal piccolo focolaio divampa, si allarga, si dispiega formando fronti di fuoco sempre più invasivi, minacciosi, incontrollabili.  Già domenica, nel caldo torrido caratterizzato dallo scirocco,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 20 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:36

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-06-20 16:19:04
Idiozia è sottovalutare il malaffare mafioso della capitale.
QUICKMAP