Abbattono i resti di una villa romana: denunciati

Erano intenti a spianare un terreno con un escavatore distruggendo un antico muro di epoca romana. I titolari di un fondo agricolo nelle campagne di Formia sono stati sorpresi dai finanzieri del Comando Provinciale di Latina e denunciati per danneggiamento del patrimonio archeologico. I finanzieri hanno disposto la sospensione dei lavori e il sequestro del cantiere, provvedendo ad effettuare rilievi fotografici del terreno.



È stata quindi allertata la Sovrintendenza ai beni archeologici del Lazio, a cui è stato inviato un accurato dossier per ulteriori approfondimenti. La Sovrintendenza ha confermato che il muro di recinzione che stava per essere abbattuto era parte di una villa romana del primo secolo A.C.
Venerdì 20 Dicembre 2013 - Ultimo aggiornamento: 16:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP