Roma, Fonte Laurentina, la beffa delle strisce pedonali: «Troppo lontane dalla scuola, un pericolo per i bambini»

«La sicurezza davanti alle scuole deve essere garantita, se poi si tratta di bimbi delle elementari ancora di più», tuonano stanchi i genitori del pericolo derivante dall’assenza di segnaletica stradale “ad hoc” vicino la elementare di via Cappelli 22 (che fa parte del plesso De Finetti), a Fonte Laurentina (a due passi da Castel di Leva). E così hanno deciso di fare necessità virtù avvertendo del pericolo i bambini. «Ma sono troppo piccoli e l’attenzione deve essere altissima».

Ogni giorno, soprattutto in coincidenza dell’ingresso e dell’uscita dei piccoli alunni dalla scuola, l’intera via è affollata di auto parcheggiate (anche in doppia fila) che fanno manovre, pericolose retromarce o che restano bloccate a causa delle altre vetture in sosta. Manca un cartello che segnali il passaggio di bambini, così come sono inesistenti, in corrispondenza dell’uscita da scuola, strisce pedonali e dossi di rallentamento. «È un viale largo, le strisce le hanno messe ma a più di cinquecento metri dall’ingresso  - raccontano alcune mamme - i parcheggi ci sono ma in tanti lasciano le auto lungo la strada. Ci sono dei lavori e in un tratto manca persino il marciapiede».

E c’è chi gli fa eco: «Ogni giorno è uno slalom ed è pericoloso attraversare per arrivare al parcheggio dall’altro lato. È vergognoso che non ci sia nemmeno un vigile davanti l’ingresso. Cosa aspettano che accada qualcosa di grave prima di intervenire? Questo è un quartiere nuovo, che ci vuole a fare la segnaletica». L’appello dei genitori: «I bambini devono essere tutelati, qualcuno intervenga con urgenza. I dirigenti scolastici hanno segnalato il pericolo, ma nessuno prende provvedimenti. Cosa dobbiamo fare? Dobbiamo comprare la vernice e fare le strisce da soli».
Martedì 14 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-11-14 21:49:43
Geniale !! La ditta che ha eseguito il lavoro riceverà sicuramente un encomio !
2017-11-14 15:51:25
La colpa è di tutti noi che parcheggiamo dovunque, che non rispettiamo niente, che collaudiamo una scuola senza parcheggio e senza marciapiede, che diamo permessi ad edificare quartieri senza alcuna logica urbanistica. Si fa una scuola davanti ad una strada a 4 corsie? Siamo un Paese allo sbando e la colpa non è dei politici, ma di noi cittadini che non pensiamo mai al bene comune. Lo Stato siamo noi; se i palazzinari fanno il bello ed il cattivo tempo, e noi alle elezioni continuiamo a votare i soliti noti... E se cambia qualcosa, la colpa è del cambiamento e non di quelli che c'erano prima... abbiamo ciò che ci meritiamo... ci aspetta un futuro di incertezza e precarietà...
2017-11-14 15:29:42
C è un parcheggio immenso a 30 metri dal cancello della scuola senza dover attraversare..ma tutti fanno fatica a camminare e parcheggiano in mezzo alla strada addirittura davanti al cancello carrabile della scuola. Il Comune questa volta non c entra proprio...s
2017-11-14 14:18:38
Sono I cervelloni del comune di Roma che decidono cosa fare come disporre le cose, sotto casa mia dopo varie proteste visto che le auto parcheggiavano sui marciapiedi e strisce pedonali rendendo difficile il passaggio, arrivano finalmente per risolvere la questione, montano dei cancelletti in ferro con un posizionamento cervellotico, lasciando alcuni passaggi, così le auto che continuano a parcheggiare sono anche protetti da possibili graffi, ma bastava posizionarl differentemente per evitare
4
  • 26
QUICKMAP