Via del Corso, un'altra Ferrari in divieto di sosta:
l'affittano ai turisti a 300 euro l'ora

di Lorenzo De Cicco
Un'altra Ferrari parcheggiata in divieto di sosta in pieno centro storico, all'incrocio tra via del Corso e via del Tritone.

Stavolta però niente ganasce. Anzi. Il proprietario della splendida Ferrari California, senza autorizzazioni per la sosta, ha messo in piedi un ricco business: affitta il bolide ai turisti al prezzo di 300 euro l'ora. E a chi gli chiede perchè rimanga parcheggiato in mezzo alla strada senza permesso, un operatore risponde così: «Se i vigili mi cacciano, me ne vado».



Il 5 aprile scorso il comandante dei vigili, Raffaele Clemente, aveva raccontato in diretta Twitter la maxi-multa, con tanto di ganasce, comminata a una Ferrari parcheggiata in divieto di sosta a via del Corso. Oggi, nella domenica di Pasqua, il proprietario di un'altra vettura della stessa cilindrata, parcheggiata a poche decine di metri, sembra fare il proprio comodo.







Il business. Parcheggiata in mezzo alla strada, un uomo vestito con il giubottino rosso di Maranello ferma i turisti, sempre con la stessa domanda: «Volete fare un giro in Ferrari?». I prezzi però non sono alla portata di tutti. «110 euro per 20 minuti, quindi 300 per un'ora». Chi si accontenta di appena 10 minuti sulla rossa fiammante, può spendere “solo” 80 euro. «E se volete un video, c'è una telecamerina già installata sulla macchina». Basta spendere altri 20 euro.



La Ferrari, intesa come casa automobilistica, non c'entra nulla. Il “test-drive” di via del Corso è gestito da una società che affitta macchine di lusso. Il giro d'affari è notevole: «Almeno 10 persone al giorno», spiega un operatore. E il divieto di sosta? «Se mi cacciano me ne vado».



«Capita che a volte durante la promozione la vettura sosti in divieto - spiegano dalla ditta proprietaria della Ferrari - c'è un driver a fianco pronto a spostarla se dovesse dare fastidio. Quando abbiamo preso delle multe per divieto di sosta le abbiamo sempre pagate».







lorenzo.decicco@ilmessaggero.it
Domenica 20 Aprile 2014 - Ultimo aggiornamento: 20:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2014-04-20 15:46:00
Non è una cattiva idea mi sembra un investimento molto migliore degli appartamenti d affittare ai turisti, o delle carrozze a cavallo che vedono questi animali torturati quotidianamente. La domanda che viene naturale però è la seguente: chi affitta la macchina la può guidare? Anche da solo? Oppure è presente sempre il proprietario? O magari guida solo il proprietario?
2014-04-20 16:12:00
e la ricevuta? chissa'...
2014-04-21 07:49:00
anarchia a roma Sembra il titolo di una canzone dei sex pistols, ognuno fa quello che vuole in questa citta glielo avete chiesto quante ricevute fa sto tizio ai turisti?
2014-04-21 21:55:00
L'attivita' di TEST DRIVE ha regolare licenza Come è giusto che sia in una società civile, non è corretto, in questo caso, dire che ognuno fa quello che vuole. Noi per svolgere l’attività abbiamo regolare licenza di noleggio senza conducente (e non è stato facile ottenerla a Roma!!) ed emettiamo regolare ricevuta fiscale per ogni centesimo incassato. Vi invitiamo a passare una giornata con noi....siamo tre ragazzi romani che, grazie a questa idea possono lavorare, dando la possibilità a chiunque di guidare un sogno, peraltro un'eccellenza italiana: la FERRARI. Non lo ordina il dottore comunque di guidarla ed il costo per farlo, è proporzionale a quanto costa a noi per potere svolgere questa attività. Del resto quanto costa oggi, ad esempio, andare ad un concerto? Amareggia, in un momento di crisi come questo, in un mondo pieno di abusivismo ed illegalità, sentirsi colpiti con l’accusa (grave! anzi gravissima!!) di fermare la vettura, a volte, in divieto di sosta. E’ vero, a volte per potere lavorare, ci troviamo costretti a fermarci in divieto: prendiamo spesso multe e tutte le volte, da onesti cittadini quali siamo, le paghiamo ! Quello che dispiace è che ci diamo contro tra di noi italiani onesti, e vediamo sempre il male anche dove non c’è....
2014-04-21 21:55:00
cos'è il TEST DRIVE ...test drive significa che il cliente guida la vettura per poter testare appunto le qualità di questo gioiello della creatività e dell’ingegno italiano che tutto il mondo ci invidia. Per dare a tutti la possibilità di potere guidare una rossa (senza dovere versare cifre da capogiro come cauzione) mettiamo a disposizione un nostro tutor che durante la sessione siede accanto al guidatore. Non necessariamente dietro ad una FERRARI ci sono miliardari. In questo caso ci sono persone SERIE che stanno cercando di fare un lavoro legale ed onesto non senza sacrifici.
QUICKMAP