Erdogan a Roma, corteo di protesta cerca di arrivare in Vaticano: scontri con la polizia, un ferito e due fermati

di Alessia Marani
Momenti di tensione a Roma. Scontri tra manifestanti e polizia al sit-in di protesta contro la visita del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Roma. Al termine della manifestazione un gruppo di partecipanti, dietro allo striscione "Erdogan boia", ha cercato di partire con un corteo non autorizzato verso San Pietro. La polizia, in tenuta antisommossa, li ha caricati.
 
 

Si registra un ferito fra i manifestanti, che provengono dai centri sociali Acrobax, Quarticciolo Occupato e Askatasuna (Torino). I manifestanti hanno lanciato anche una asta di legno appuntita verso i poliziotti. La polizia ha fermato due ragazzi e gli altri, al grido "siamo tutti pkk", dicono che non lasceranno la piazza finché non li rilasceranno.

Dopo gli scontri, la manifestazione è stata ritenuta conclusa. Due fermati. In atto identificazioni e riconoscimenti da parte delle forze dell'ordine con l'uso delle immagini della polizia scientifica
 
Lunedì 5 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:31

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-05 17:04:28
Quando la stessa repressione avviene in Russia si grida alla libertĂ  di espressione e alla repressione dell'opposizione. Nei paesi NATO invece diventa tutto legittimo e giustificato.
1
  • 113
QUICKMAP