Roma, scoperta serra di marjiuana domotizzata: arrestati tre ventenni

di Marco De Risi
Una serra di marijuana all’avanguardia, all’insegna dell’alta tecnologia. E’ stata scoperta dai carabinieri della stazione di Rocca Priora che hanno arrestato due fratelli, 20 e 23 anni, di Monte Compatri ed un loro amico responsabili di avere allestito la serra attrezzata con ogni ”comfort”. I tre sarebbero esperti di domotica, lo studio che applica l’informatica e la gestione alettronica alle abitazioni.

 
 

In una parte nascosta di un casale, i tre avevano costruito la serra di droga all’interno di alcune tende di campeggio al cui interno via avevano allestito irrigatoi col timer così come le lampade alogene. Un’attrezzatura perfetta per far andare la serra a pieno regime. Non solo: in casa di uno degli arrestati è stato trovato un televisore al plasma collegato alla serra, munita di videocamere nascoste, che funzionava come un monitor. Quindi il gestore della piantagione poteva controllarla in ogni momento da casa. I carabinieri hanno sequestrato la serra e tutto il materiale. Sono stati sequestrati anche alcune dosi di droga trovate in un barattolo.
Mercoled├Č 19 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:27

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-04-19 12:11:46
Ridicola legge per un ridicolo paese..
2017-04-19 10:29:17
Grandi criminali, gente pericolosa......viviamo piu' tranquilli.
2
  • 3
QUICKMAP