Degrado Capitale/ Ferita aperta nell’Esquilino assediato le risposte non date dal Campidoglio

di Paolo Graldi
Deve pur esistere un punto fermo, una linea di demarcazione, una barriera oltrepassata la quale la legalità, umiliata e vilipesa, viene data per sconfitta, annientata. E la politica degli amministratori data per persa e colpevole. Bene, quel confine all’Esquilino, nobile rione, (ma certo non solo all’Esquilino, perché tante aree di Roma metropolitana, la Capitale, costrette loro malgrado nel medesimo stato), quel confine non è stato ancora tracciato.  Non esiste, è vittima di una “zona...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 14 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 00:35

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-02-15 15:08:36
Esquilino addio, i cinesi in fuga: ¬ęQui buche, delinquenti e paura¬Ľ.....prossimi saranno i romani in fuga, quindi nella roma capitale della sporcizia e di tutti i tipi di crimini, rimarrano solamente i palazzinari e gli africani. Pertanto si avverte la lorenzin e tutta la combriccola montecitoriana che hanno voluto questo schifo di citta', che gli unici residenti che rimarranno a roma per contornarli, saranno gli africani, i ratti, i cinghiali, i cani randagi, scarafaggi, le pulci, le cimici e tutta la nuova varieta di insetti che gli regaleranno i loro beneamati ospiti clandestini. Consiglio la lorenzin, di vaccinarsi prima lei e i suoi fasulli amici onorevoli, contro questi imminenti pericoli.
2018-02-15 13:16:12
Politiche di immigrazione,gestione dell'immigrazione,espulsione dei clandestini,ordine pubbico,sicurezza,leggi penali per tenere i delinquenti in galera sono competenza del parlamento,della maggioranza parlamentare,del governo,del Viminale. Nessun sindaco può legiferare e stabilire che gli spacciatori,i borseggiatori,i ladri,i rapinatori,ecc. devono stare in carcere anzichè in giro,nessun sindaco può fare le espulsioni dei clandestini pregiudicati,nessun sindaco può bloccare gli sbarchi e ridurre la possibilità di importare delinquenti di altri paesi, questo vale per Roma, Milano,Napoli, Palermo o MACERATA. Che le amministrazioni siano di destra, sinistra, 5 stelle o liste civiche non siamo in America i sindaci non possono fare gli sceriffi, non possono fare ordine pubblico o cambiare le leggi, ci sono problemi nazionali che vanno affrontati dal governo nazionale e dal parlamento con nuove leggi.
2018-02-15 11:21:37
Salviamo almeno la faccia a livello internazionale : spostiamo la capitale da Roma a Milano (.....ovviamente ..provocazione....)
2018-02-14 14:02:10
Chi ha amministrato Roma negli ultimi trenta anni e oltre, non solo ha fatto impicci di tutti i tipi, ma ha letteralmente "violentato" questa bellissima città, portandola alle pietose condizioni odierne. Nella pessima amministrazione hanno imperato le sinistre: Rutelli, Veltroni, Vetere, Argan, Alemanno (di destra) e Marino. Resta un mistero il fatto che, nonostante le loro incapacità fossero palesi e i risultati nulli, gli abitanti di Roma abbiano continuato a votarli e a confermarli per decenni. Oggi la situazione è sfuggita di mano, eppure è chiaro che nessuno di chi amministra, o ha comunque poteri di intervento, non interviene. Come se non fosse suo dovere. Pare quasi vi sia un desiderio masochista di portare questa città al caos totale e alla rovina. Quando i fatti e le derive richiedono la presenza di persone di grande valore e decisione, è solo fra quel tipo di persone che vanno ricercati gli amministratori e non fra i burattini che abbiamo visto susseguirsi per tanti anni nelle posizioni di comando.
QUICKMAP