Roma, Raggi a San Lorenzo: «No a rigurgiti di violenza»

Al Parco dei Caduti del 19 luglio 1943 la sindaca Raggi ha partecipato mercoledì mattina alla cerimonia per il 74esimo anniversario delle incursioni aeree sul quartiere Tiburtino - San Lorenzo. «Siamo qui come ogni anno per ricordare quello che accadde il 19 luglio del 1943 quando gli alleati, volendo interrompere la linea ferrotramviaria dello Scalo di San Lorenzo, bombardarono case, scuole e ospedali e fecero tanti morti: quelli che oggi potremmo chiamare danni collaterali - ha detto Raggi - Si tratta di tantissimi morti innocenti: uomini, donne, bambini, anziani. Li ricordiamo ogni anno e l'Italia ha provato a ricordare l'orrore della guerra con l'articolo 11 della Costituzione che dice che 'l'Italia ripudia la guerrà. Questo noi lo dobbiamo ricordare sempre, perché la guerra esiste ancora nel resto del mondo e i danni collaterali li fa comunque. Avere la forza ogni volta di dire no, noi ripudiamo la guerra è un modo per onorare le persone morte. Non vogliamo più che altre persone subiscano quello che è successo qui». Il quartiere di San Lorenzo è stato uno dei più colpiti dalla seconda Guerra Mondiale. «Qui ci sono stati 11.000 feriti più di 3.000 morti - ha aggiunto Raggi - San Lorenzo è il quartiere che ha pagato il prezzo più alto, ma ce ne sono però altri di quartieri, come Nomentana, Casilina e tanti altri, che hanno pagato e non solo per i bombardamenti. Invito tutti a curare la città e la memoria, a ricordare e a resistere ogni giorno, affinché il seme della violenza non trovi terreno fertile nonostante, in Italia e in questa città anche, ci siano dei rigurgiti: ogni giorno dobbiamo dire no e attuare la resistenza».
Mercoledì 19 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-07-2017 15:15

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-07-20 09:51:10
MA quali danni collaterali, hanno bombardato VOLENDO bombardare San Lorenzo migliaia e migliaia di morti a Roma e poi parlano degli altri dei terroristi , loro gli "alleati"
2017-07-19 23:26:43
La Signora dimentica che il Papa (Pio XII) fece accordi affinché i bombardamenti di Roma avvenisse di giorno affinché non venissero colpite chiese e cattedrali
2017-07-19 18:00:07
Gli italiani hanno sofferto tanto durante la guerra ed in molti sono morti. Abbiamo anche fatto tanti sacrifici per ricostruire quello che era stato dilaniato dalla guerra e adesso invece di goderci il frutto del nostro lavoro ci vediamo invasi da criminali di tutte le razze che vogliono distruggere e prendersi quello che spetta a noi solamente. Sarebbe meglio non menzionare per niente la guerra. Quelli di noi che sono sopravvissuti sono anche quelli che difendono a spada tratta il nostro Paese. Selvaggi fuori dalle scatole, buon viaggio ed a non piu' rivederci.
2017-07-19 16:45:04
Non riesce proprio ad ascoltare i cittadini, ha poca sensibilità istituzionale. Se va avanti di questo passo il malessere dei cittadini le si ritorcera' contro...il video è molto chiaro, parla da sé.
2017-07-19 14:44:18
La Sindaca è bene che faccia un attenta riflessione all'esasperazione della gente, che nel video è palese! Non bastano più 4 chiacchiere precompilate per convincere i cittadini, ci vogliono fatti e competenza.
6
  • 8
QUICKMAP