Aids, l'untore che ha infettato 32 donne è un impiegato: «Le ho contagiate per incoscienza»

di Adelaide Pierucci
«Sono stato un incosciente». Valentino Talluto non ha probabilmente una grande dimestichezza con il senso delle parole se, dopo aver consapevolmente infettato col virus dell'Hiv numerose partner, arriva a definire il proprio comportamento come dettato dalla semplice imprudenza. L'identità di Valentino T., finito in carcere lo scorso novembre, è stata sdoganata in ambienti giudiziari. L'esigenza di tutelare la privacy dell'indagato è stata ritenuta recessiva rispetto alla necessità di far emergere il maggiore numero di vittime. Finora se ne sono contate 32. Per un'altra decina ci sono riscontri in corso. Talluto, trent'anni, un lavoro da impiegato, non se l'aspettava di essere considerato un mostro. Tutt'al più uno sbadato. «Ne' volontà di fare del male. Ne' sfregio». La sua chiave di lettura sui contagi seriali? «Sono stato un incosciente». Alla domanda esplicita degli investigatori: «Aveva questo virus, ma lei non lo sapeva che si può trasmettere per il contagio attraverso rapporti sessuali?», Valentino ha risposto in maniera laconica: «Sì, lo sapevo. Infatti ho sbagliato. Purtroppo ero giovane, incosciente, non avevo una famiglia dietro, quindi, ho sbagliato». Ecco perché, a suo dire, pur essendo consapevole della sieropositività, per nove anni («con un conclamato atteggiamento di assoluta insensibilità», hanno scritto di lui i giudici), nella ricerca spasmodica di intimità appaganti, meglio se non protette, ha fatto sprofondare nel baratro della malattia una sfilza di compagne.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 23 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 26-01-2016 14:33
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2016-01-23 10:11:14
in galera e buttate le chiavi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
2016-01-23 11:16:19
Un criminale senza scrupoli.
2016-01-23 13:20:25
Lui ha infettato 32 donne e se ogni donna avesse infettato 32 uomini raggiungeremmo la cifra di 1024 infettati che a loro volta...insomma l'infezione si potrebbe ulteriormente espandersi a macchia d'olio. Pensateci Giacomini,direbbe da oltretomba il girgentino Luigino Pirandello.
2016-01-23 13:20:48
Bisogna perdonare! Valentino è un debole vittima di questa Società malata
2016-01-23 14:49:09
Al di fuori del fatto che questo tizio deve pagare duramente per quello che ha combinato, sono sinceramente sorpreso dal numero delle donne coinvolte, in un lasso di tempo relativamente breve. Forse sono rimasto un po' indietro nel tempo, ma non credevo che oggigiorno le ragazze la dessero via cos√¨ facilmente e, soprattutto, fregandosene delle pi√Ļ elementari norme di prevenzione.
12
QUICKMAP