Roma, concorsone, la sindaca Raggi: «Entro dicembre assunti tutti i vincitori»

«Entro l'anno Roma Capitale procederà all'assunzione di tutti i vincitori del cosiddetto »concorsone«. Prima
della fine del 2017 prenderanno quindi servizio gli ultimi 121 nuovi dipendenti risultati vincitori nell'ambito delle procedure del maxi-concorso del 2010». Lo comunica, in una nota, il Campidoglio. «Si tratta di una grandissimo risultato - dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi - perché dopo sette anni viene finalmente premiato il merito e riconosciuto il diritto di chi da troppo tempo attendeva di essere assunto in Campidoglio. In un solo anno la nostra amministrazione ha sbloccato una situazione che era praticamente ferma, con i concorsisti che non intravedevano alcuna speranza. Noi rendiamo loro giustizia, ma soprattutto poniamo le basi per un rilancio della macchina amministrativa. Roma Capitale si pone come esempio di una pubblica amministrazione che valorizza il proprio personale e il merito, a vantaggio della qualità dei servizi offerti ai cittadini. Auguro ai nuovi dipendenti, a tutti quelli
assunti dal giugno 2016, di poter contribuire con il loro talento e le loro capacità a una nuova stagione che si apre per l'Amministrazione capitolina».

«Con queste ultime assunzioni salirà a 523 il numero dei vincitori di concorso assunti in Campidoglio nel solo 2017, senza considerare insegnanti ed educatori - prosegue la nota - Compatibilmente con la proroga delle graduatorie vigenti, in discussione nell'ambito dell'approvazione della nuova legge di Bilancio dello Stato, Roma Capitale ha già previsto nel 2018 l'inizio dello scorrimento delle graduatorie dei candidati risultati idonei nelle stesse procedure concorsuali. L'anno prossimo verrà inoltre implementato il numero di assunzioni di agenti della Polizia locale, che
saranno 350 anziché 300 come inizialmente previsto». «Proseguiamo il lavoro sulle politiche del personale in un'ottica innovativa rispetto al passato. Con il nuovo contratto decentrato Roma Capitale ha radicalmente modificato l'approccio ai sistemi incentivanti, legandoli al miglioramento dei servizi e restituendo il giusto valore al lavoro dei dipendenti. Noi crediamo che una pubblica amministrazione debba rivolgersi al futuro: investire su nuove professionalità e sui giovani è un presupposto fondamentale di questo cambiamento. L'assunzione di tutti i
vincitori di concorso è un atto dovuto nei confronti di chi ha atteso per anni il riconoscimento di un diritto. Ma è soprattutto un ulteriore tassello nell'opera di riorganizzazione della nostra amministrazione», afferma il
delegato della Sindaca al Personale e alle Relazioni sindacali, Antonio De Santis.
Giovedì 7 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:15

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-12-07 18:20:18
se andava male era colpa di chi c'era prima, è finita bene ed è merito loro...non si smentiscono proprio
2017-12-07 15:00:33
I vincitori del concorso si vedono riconosciuto un loro diritto. Inutile che buttate fango sulla Raggi anche per questo. Se coloro che hanno vinto il concorso avessero fatto ricorso, sapete che enorme esborso di denaro si veniva a creare???
2017-12-07 14:47:16
Vantarsi di nuove assunzioni nella pubblica amministrazione senza accennare minimamente ad un piano che abbia quanto meno verificato se esistano le condizioni per una ottimizzazione organizzativa delle risorse umane sa tanto di clientelismo. Le parole della sindaca sono illuminanti.
2017-12-07 14:00:36
Concorsone ... vincitori? Tutti assunti.... Bah! Secondo me anche la Raggi - dopo questa affermazione elettorale - si sarà domandata : " ... ma siamo sicuri che ci sarà posto per tutti?"
2017-12-07 12:31:56
Sotto elezioni possono avverarsi anche miracoli, i pentastellati non sfuggono nemmeno loro al sacro rito delle marchette elettorali.
6
  • 231
QUICKMAP