Roma, scatto in busta paga per 15mila dipendenti comunali: domande valutate in un solo giorno

Scatto di livello in arrivo, con conseguenti aumenti in busta paga, per oltre 15.000 dipendenti capitolini. Al netto dei ricorsi, per i quali c'è tempo fino al 27 dicembre, si è infatti conclusa oggi, con la pubblicazione delle graduatorie sull'albo pretorio del Campidoglio, la procedura selettiva per le progressioni economiche orizzontali 2017/2018 del personale non dirigente di Roma Capitale (categorie B-C-D). Sotto l'albero di Natale, i dipendenti capitolini trovano in «regalo» dalla giunta Raggi un provvedimento atteso da quasi dieci anni, dal 2009, quando maturarono l'ultimo scatto ancora presente nell'attuale busta paga.

Complessivamente, sono stati 15.790 i dipendenti che hanno fatto domanda per l'avanzamento. Di questi, 17 sono stati esclusi perché privi di alcuni requisiti, segnatamente 2 anni di anzianità o l'aver ricevuto nel biennio precedente la data di scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione, la sanzione disciplinare definitiva della sospensione dal servizio superiore a dieci giorni. Altri 315 - personale della polizia locale in attesa di definizione del giudizio pendente dinanzi alla Corte di Cassazione, per l'inquadramento in categoria D1, non sono stati ammessi in quanto si trovano già in posizione apicale nella loro categoria (C5).

Effettuata questa scrematura, sono 15.548 i dipendenti che sono rientrati nelle graduatorie: 925 della categoria B, 10.035 della categoria C e 4.498 della categoria D. Il 70% circa dei dipendenti vedrà gli aumenti riconosciuti dal mese di ottobre 2017 (saranno dunque percepiti come arretrati), il restante 30% da febbraio 2018. Le graduatorie sono state compilate in base a punteggi assegnati per titolo di studio, valutazione della performance e anzianità di servizio.

Il lavoro di valutazione delle domande è stato affidato a una commissione composta da 5 dirigenti, con Angelo Ottavianelli - Direttore del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane di Roma Capitale, indicato come presidente. Nominata due giorni fa dallo stesso Ottavianelli, con una determina del 20 dicembre, la commissione è riuscita a valutare circa 16mila domande, chiedere eventuali chiarimenti ai candidati e stilare le graduatorie praticamente in una sola giornata. Con una media di 9 secondi per ogni domanda, senza pause.
Venerdì 22 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 23-12-2017 15:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 38 commenti presenti
2017-12-23 16:31:58
E beh si se lo sono meritato. Strade pulite, senza spazzatura e senza buche, tombini puliti, foglie assenti, albero di natale poco costoso e per niente famoso, mezzi pubblici puntuali, sicurezza sotto la metro e per strada impeccabile, campi rom lindi e puliti e nella completa legalità, vigili urbani sempre presenti appena li si chiama. Si, si se lo sono proprio meritato. Il nuovo sta avanzando alla grande. Ironizziamo per non piangere su come è ridotta quetsa città.
2017-12-23 15:48:59
Anche i giornalisti tengono famiglia.....
2017-12-23 15:27:40
Tali e quali agli altri......senza se e senza ma. Non vogliono gli inceneritori, poi chiedono aiuto alle altre Regioni che li hanno in funzione, VERGOGNATEVI !!!
2017-12-23 15:25:53
Quando c è da dare soldi... questa giunta è veloce nel fare.... Per il resto dei problemi..... non sanno che pesci pigliare... 😁😁😁😂😂😂😂😂
2017-12-23 14:50:53
Le spese di funzionamento di un comune virtuoso dovrebbero essere il 30% circa delle entrate ed il resto tornare ai cittadini. Domanda: A quanto ammonta in percentuale il costo del personale e delle altre spese del comune per il suo funzionamento??
38
  • 85
QUICKMAP