Un anno di giunta: la strada in salita e la scia di errori

di Simone Canettieri e Lorenzo De Cicco
ROMA Un anno di «stiamo lavorando», con tanti annunci e solo qualche risultato all'orizzonte. A 365 giorni dalla vittoria a mani basse al ballottaggio contro il Pd, il 19 giugno 2016, Virginia Raggi arriva al primo giro di boa sul Colle capitolino con qualche luce e molte ombre. E soprattutto senza una percezione netta di cambiamento per la Capitale, la vera promessa elettorale del M5S. Nelle ultime settimane, una nuova consapevolezza sulla sicurezza (dal piano rom alla questione migranti) e sul decoro cittadino (vedi le multe...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 19 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 07:05
  • 5
QUICKMAP