Centrodestra, Marchini:
«Primarie? Io sempre disponibile»

Alfio Marchini continua ad accarezzare l'ipotesi di primarie nel centrodestra, nonostante la scelta di Berlusconi-Salvini-Meloni di puntare su Guido Bertolaso. «Ritengo che sia importante è indispensabile ripartire dal popolo, dalla gente. Chiamiamole primarie, come volete, ma è fondamentale un coinvolgimento dal basso, che sappia mettere insieme le identità culturali
diverse che esistono in città».  «Serve trovare uno sbocco unitario per un progetto di rilancio di questa città - aggiunge - Ci sono due opzioni:
chi fa politica per potere e chi per cambiare le cose. Io non so se faccio bene o male ma credo che chi fa politica deve mettere in campo una proposta che possa cambiare il futuro dei cittadini». A proposito delle primarie Marchini spiega: «Io l'ho detto dal primo momento. Tutto ciò che possa essere un coinvolgimento del popolo mi troverà sempre in prima fila senza se e senza ma». A chi gli chiede se fosse disponibile a fare delle primarie con Francesco Storace e Guido Bertolaso. «È un'ipotesi accademica che non si farà mai», aggiunge. A favore di questa ipotesi anche Raffaele Fitto, leader dei Conservatori Riformisti: «Noi abbiamo rivendicato con forza le primarie e chiediamo di non sbattere la porta in faccia ai cittadini. Ed è per questo che compiamo una scelta di un candidato come Alfio Marchini che ha tutte le
caratteristiche per poter affrontare al meglio i problemi di questa città e costruire un'alternativa che possa dare un governo chiaro alla capitale d'Italia»

 
Sabato 13 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 20:03

© RIPRODUZIONE RISERVATA
QUICKMAP