Rieti, Urbanistica shock: tre anni
per non avere ancora un parere
Privati chiedono il commissario

di Alessandra Lancia
RIETI - Diventiamo città, ma con calma e per piacere. Millecentoquaranta giorni non sono bastati all’Urbanistica targata Petrangeli-Ludovisi per dire sì-no-boh al piano di recupero del complesso che dal vicolo Severi arriva fino al vicolo Alemani, ultima (mega) operazione immobiliare concepita in casa De Sanctis nel 2014, bollata su facebook dall’assessore Giovanni Ludovisi come «un piccolo e banale piano di recupero» e sfociata ora in una richiesta di commissariamento ad acta del Comune di Rieti alla Regione Lazio.

Parliamo di un’operazione da almeno 10 milioni di euro per recuperare 4.200 metri quadrati in totale abbandono a due passi da piazza e Cattedrale e farne residenze. Sono i famosi 30 appartamenti in centro che non si riescono a realizzare, su cui da settimane Antonio Cicchetti martella il Comune dagli schermi di Rtr.

TUTTI I PARTICOLARI NELL'EDIZIONE
DE IL MESSAGGERO DI RIETI
IN EDICOLA VENERDI' 21 APRILE

 
Gioved├Č 20 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 126
QUICKMAP