Rieti, il Comune di Magliano Sabina
fa scuola nel campo della sostenibilità
ambientale e della green economy
tanto da essere invitato a Mantova

RIETI - Magliano invitato a Mantova ad una manifestazione di eccellenza nel campo della sostenibilità ambientale e della green economy. L'invito è partito dal comune di Mantova - oggi impegnato nella realizzazione del maxiprogetto Mantova Hub, per il recupero della vasta area di San Nicolò, all’insegna della sostenibilità ambientale e dell’eccellenza, allo scopo di generare nuove attività e servizi - ed è stato recapitato direttamente al Comune di Magliano Sabina per partecipare all'esperienza dell'ecOstello.

Un confronto aperto con realtà esistenti in altri luoghi per discutere del nuovo Ostello, punto di accoglienza e promozione del territorio, il Farmer’s Market, mercato che accorcia la filiera produttiva ed educa al consumo consapevole e il Piano d’Uso della Città.

«Un invito che ci inorgoglisce - dichiara Alfredo Graziani, sindaco del comune laziale che ha fatto della sostenibilità ambientale la sua bandiera - Insieme all’equipe che ha reso possibile l’esistenza e l’esperienza dell’ecOstello Magliano Sabina, abbiamo raccontato come abbiamo lavorato per la riqualificazione dell’ex convento Santa Maria delle Grazie, come l'energia consumata è quella prodotta dal sole, l'arredo è tutto da riciclo, la mobilità per gli ospiti è assicurata da bici elettriche, il conducente che arriva con l’auto elettrica ha il soggiorno gratuito e 2 colonnine nei pressi per la ricarica».

Si tratta di una struttura confortevole e accogliente, tanto da ospitare le classi del locale Istituto Alberghiero che fanno lezione nella cucina professionale. L’ecOstello è anche sede di mostre, concerti, laboratori, incontri letterari, giornate di studio, degustazioni ed eventi come “La festa della Birra”. Organizza la rassegna estiva “Cinema sotto le stelle” nel giardino affacciato sulla bella Valle del Tevere e, per restare in tema, è il centro che ha accolto la manifestazione mondiale Climathon 2017, cui hanno partecipato i cittadini della Sabina e di Magliano, capofila dei 12 comuni aderenti al Contratto di Fiume della Media Valle del Tevere, insieme a scienziati del Cnr, storici, artisti.

«In Sabina e nelle zone circostanti abbiamo tutto per attrarre il turismo ecosostenibile - prosegue Alfredo Graziani - Prodotti alimentari tipici, un olio pregiato, borghi unici ricchi di tradizioni arte e storia, natura incontaminata, la Riserva Naturale Regionale Tevere Farfa, percorribile in mountain-bike, canoa, battello e trekking, un treno che collega direttamente l’aeroporto di Fiumicino con i nostri paesi, grandi vie di comunicazione come l’autostrada A1, la Flaminia e la Salaria… Ma dobbiamo fare sistema per ottenere finanziamenti e dare nuovo impulso alla nostra economia. Green, naturalmente».

Oltre al sindaco Alfredo Graziani, hanno raccontato l’esperienza dell’ecOstello di Magliano Sabina ancher Massimiliano Filabozzi, responsabile Ufficio Tecnico del Comune Magliano Sabina, Sabina Sansovetti, architetto della Sansovetti Studio Lab srl e Chiara Palozza, responsabile Gestione Ostello Magliano Sabina.

 
Gioved├Č 7 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP