Rieti, Valle Tevere per il secondo posto,
retrocessione vicina La Sabina
Il calendario a 3 gare dal termine

Foto del derby tra Valle del Tevere e La Sabina
di Renato Leti
RIETI - Lotta aperta per confermare il secondo posto in classifica e ultimi tentativi per evitare la retrocessione diretta. E’ questa la situazione che attualmente si riscontra in casa delle due squadre reatine di Eccellenza quando mancano soltanto tre turni alla conclusione del campionato.

QUI VALLE DEL TEVERE
La Valle del Tevere (59 punti) occupa la piazza d’onore alle spalle dello SFF Atletico (74) già promosso in serie D: la formazione guidata da Stefano Scaricamazza ha tutte le carte in regola per blindare l’attuale posizione, visto che precede il Civitavecchia (58) ed il Ladispoli (57). Il calendario riserva in questo finale di stagione alla Valle del Tevere due gare interne ed una in trasferta: domenica prossima ospiterà al Comunale di Forano il PC Tor Sapienza (48), quindi a Palombara contro il Crecas (42) e l’ultima gara in casa con la capolista SFF Atletico.

Tre avversari che, guardando la classifica, non hanno più nulla da chiedere al campionato visto che le prime due sono lontane sia dalla vetta che dalla zona retrocessione mentre la terza ha già vinto questo girone A ed è irraggiungibile.

Le insidie potrebbero venire dal Civitavecchia che dovrà affrontare SFF Atletico, Boreale (38), Lepanto (42) e dal Ladispoli che avrà come avversari Compagnia Portuale (26), Astrea (49) e Almas Roma (31). Al momento fare previsioni su quest’ultimo punto appare alquanto difficile e la situazione potrebbe modificarsi di domenica in domenica: la Valle del Tevere dovrà concentrarsi esclusivamente sulle proprie prestazioni e l’ambizione di conquistare gli spareggi per la promozione in serie D rimane concreta.

A tale proposito si conoscono già i criteri stabiliti dal Consiglio Direttivo della LND riportati nel comunicato ufficiale 186 del 21 dicembre 2016. Il calendario prevede che nel primo turno, fissato al 21 maggio 2017, s’incontreranno le seconde classificate di Sardegna e Lazio (ritorno 28 maggio): la vincente affronterà nel secondo turno (andata 4 giugno-ritorno 11 giugno) la squadra che scaturirà dal raggruppamento Lombardia B-CPA Trento-CPA Bolzano.

QUI LA SABINA
La Sabina (24) punti si sta avviando ad un finale di stagione che mai avrebbe voluto vivere. Molteplici fattori hanno sicuramente influito sulle prestazioni dei gialloneri: il penultimo posto in classifica significa al momento la retrocessione diretta e la speranza di poter disputare i playout potrebbe realizzarsi solo se le formazioni che la precedono dovessero accusare colpi a vuoto.

C’è da dire che Compagnia Portuale (26), Tolfa Calcio (30) e Almas Roma (31) non è che stazionino in condizioni di così grande superiorità ma per agganciarle i giovani che attualmente compongono la formazione giallonera dovrebbero sempre vincere e le tre squadre suddette accusare passi falsi.

Insomma, la speranza è l’ultima a morire ma questa è la realtà e dispiace veder confinata in questa situazione una società come La Sabina che da decenni ha segnato la storia del calcio nel territorio provinciale e regionale. Il calendario prevede in queste ultime tre giornate la gara interna con l’Almas Roma domenica prossima, quindi la trasferta sul campo dell’Eretum Monterotondo (39) e l’ultima al Valletonda con la PC Tor Sapienza: praticamente una lotteria. 
Venerd├Č 21 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP