Rieti, atto intimidatorio nella notte contro
il neo consigliere Alessio Angelucci
Un lumino acceso davanti al portone

RIETI - Atto intimidatorio, nella notte appena trascorsa, nei confronti del neo eletto consigliere comunale Alessio Angelucci, candidato con la lista «Rieti Cambia» a sostegno di Simone Petrangeli sindaco e il più votato della stessa.

Il conosciuto autore e attore di teatro vernacolare reatino, di ritorno da un'esibizione a Rocca Sinibalda, ha trovato il cancello della sua abitazione aperto. Angelucci era in compagnia della sua figlioletta e ha quindi chiamato i carabinieri, pensando che la sua casa fosse stata visitata dai ladri.

Quando sono arrivati i militari dell'Arma e tutti si sono introdotti, è stato trovato un lumino acceso davanti al portone d'ingresso, lo stesso tutto graffiato e la letteria del gatto con gli escrementi rovesciata sull'ingresso.

Alessio Angelucci ha immediatamente sporto denuncia ai carabinieri.

IL COMMENTO DI ANGELUCCI
«Sono estereffatto per quel che è accaduto. Se penso o sospetto qualcosa in particolare? Credo, e penso di non sbagliarmi, che il problema vada ricercato nel clima avvelenato che si è diffuso in questo ultimo periodo, legato alla campagna elettorale. Un clima di esasperazione che non fa bene a nessuno. Mi auguro che in questa ultima settimana i toni siano meno accesi e ci si confronti di più sulle cose da fare, sui programmi, lasciando le invettive personali. Qualcuno, magari, allenti anche la produzione sui social. Tante cose non servono al confronto, non servono a fra crescere la società e il senso di civiltà di questa».
Luned├Č 19 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:52

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 408
QUICKMAP