Il Papa benedice una grande mostra sul cattolicesimo in Corea

di Franca Giansoldati
Città del Vaticano Mentre si addensano nuvole nere sul regime della Corea del Nord per avere sperimentato la bomba all’idrogeno, con il rischio di un conflitto, Papa Francesco ha benedetto l’allestimento della prima grande mostra dedicata ai cattolici della penisola coreana. L'espozione organizzata dalla Corea del Sud servirà a raccontare al grande pubblico, attraverso la narrazione artistica di reperti, oggetti storici, dipinti, arazzi, lo stretto legame con il cattolicesimo che ha l’intera penisola coreana, ora divisa tra Nord e Sud.

Il titolo dell’esposizione che aprirà i battenti il 9 settembre è eloquente: "Come in cielo  così in terra. Seul e i 230 anni della Chiesa Cattolica in Corea". Ad organizzarla diversi soggetti: la Chiesa Cattolica in Corea , il Seul  Museum of History, il Governo Metropolitano  di Seul, e i Musei Vaticani. In esposizione 181 preziose opere che testimoniano come nei secoli la conoscenza del Vangelo si sia  diffusa nella Penisola Coreana.

Nei pannelli che scansionano il percorso le storie delle prime missioni, delle prime persecuzioni risalenti a circa 200 anni fa, ma anche della partecipazione della Chiesa ai movimenti sociali. La data del 9 settembre ha un significato speciale per  la Chiesa Cattolica in Corea, si tratta del giorno del 1831 in cui  Papa Gregorio XVI annunciò l’Istituzione del Vicariato Apostolico di Joseon.

Tre anni fa Papa Bergoglio ha scelto di fare la sua prima visita in Asia partendo proprio da Seul. In una affollatissima messa alla quale hanno partecipato anche coreani del Nord ricordò che tutti i coreani sono «fratelli e sorelle, membri di un’unica famiglia e di un unico popolo e parlano la stessa lingua». Invitando poi a «respingere con fermezza una mentalità fondata sul sospetto, sul contrasto e sulla competizione». Un appello che sembra valido anche oggi.
Luned├Č 4 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP