Papa Francesco: «Vangelo non negoziabile ma la Chiesa non può essere rigida»

di Franca Giansoldati
CITTÀ DEL VATICANO – Papa Francesco ha scelto la Messa del Crisma, celebrata  la mattina del Giovedì Santo, per mettere i puntini sulle i, e chiarire, indirettamente, quei dubbi dottrinali che in quest'ultimo anno sono stati sollevati da tanti suoi avversari dopo la pubblicazione dell'Amoris Laetitia, il documento sul matrimonio voluto per aprire vie pastorali ai divorziati risposati. Stavolta il messaggio Bergoglio è diretto a tutti i sacerdoti. La verità del Vangelo,ha detto rassicurando, «non è negoziabile» così come la sua misericordia «incondizionata per tutti i peccatori». Ne consegue che verità e misericordia non sono separabili. Anzi. «La verità del lieto Annuncio – ha spiegato - mai potrà essere solo una verità astratta, di quelle che non si incarnano pienamente nella vita delle persone perché si sentono più comode nella lettera stampata dei libri. Mai la misericordia del lieto Annuncio potrà essere una falsa commiserazione, che lascia il peccatore nella sua miseria perché non gli dà la mano per alzarsi in piedi e non lo accompagna a fare un passo avanti nel suo impegno».

Ne consegue che «non può essere rigida l’integrità della verità (…) Questa mite integrità dà gioia ai poveri, rianima i peccatori, fa respirare coloro che sono oppressi dal demonio». Chissà se l'omelia pronunciata a San Pietro sarà sufficiente per smorzare i mal di pancia interni che da tempo serpeggiano tra tanti vescovi dopo la pubblicazione del documento sull'amore. Le contestazioni dei critici ruotano sulle modifiche che sarebbero state apportate al Magistero in tema matrimoniale.

 
Giovedì 13 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-04-15 12:07:19
Grazie Papa Francesco. non si tratta di dimenticare le verità i valori ma di piegarsi su di noi miseri, sui matrimoni in crisi, sulle coppie che non ce l'hanno fatta a vivete il loro matrimonio come sarebbe stato bello vivere...grazie Papa, ci stai sentendo, stai sentendo la nostra fatica e il nostro smarrimento, forse non ci stimi quando cerchiamo di rifarci una vita, cocciuto nel credere"nonostante" CGE l'amore può rinascere dentro noi, l'amore sponsale che avevamo scelto molti anni fa....grazie padre buono .. per farci vedere il volto misericordioso del Papà Buono che crede nella salvezza di tutti talmente tanto da rimetterci la sua Santa Vita. Tu ci vedi finalmente ci vedi.
2017-04-13 16:23:22
Credo che la Chiesa Sacerdotale come evangelisti devono dfare pi√Ļ di tutti gli altri esempi di grande rettitudine nell'insegnamento e nell'esecuzione personalizzata di ogni persona che vesta il Saio di meritarsi senza se e senza ma il il rispetto di essere giudicati come gli evangelizzatori con semplicit√† e grande mestizia sena mai porsi in cattedra perch√® il popolo non √® stupido.
2017-04-13 15:58:35
la frase "la misericordia incondizionata per tutti i peccatori" e' menzognera. La misericordia di Dio, ossia il perdono, viene concesso a chi si pente, e non a chi non si pente. Basta vedere i due condannati a fianco di Gesu': Dimas, il pentito, si e' salvato; Gestas, l'impenitente s'e' dannato.
2017-04-13 13:07:18
Caro Francesco, hai perfettamente ragione. Forse quest'apertura permetterà a tutti coloro che ti criticano per qualunque cosa brutta succeda nel mondo di fargli capire che tu non vuoi il male di nessuno bensì il bene.
2017-04-13 12:58:06
Il Vangelo NON si negozia, ma NON si può essere rigidi : ormai parla e declama come un vero politico! Dovrebbe fare un partito ..... una D.V. democrazia vaticana.
6
  • 8
QUICKMAP