Papa Francesco silura un vescovo francese: «Comportamenti inappropriati con dei ragazzi»

di Franca Giansoldati
Città del Vaticano – In Vaticano li hanno definiti «atteggiamenti impropri» vale a dire avances ad adolescenti, domande ambigue sulla loro vita sessuale, se per caso praticassero o meno la masturbazione o se avessero mai avuto interesse per dei siti per omosessuali. Curiosità morbose che alcuni mesi fa hanno fatto scattare l’allarme di alcuni genitori nella diocesi di Aire, in Francia fino a che, stamattina, la sala stampa vaticana ha comunicato il siluramento del vescovo, monsignor Hervè Gaschignard, 57 anni.

Secondo il quotidiano Obs, l’arcivescovo di Bordeaux, dopo un approfondimento del caso, aveva informato il nunzio apostolico e preso contatti con il Procuratore della Repubblica. Sul sito della diocesi da qualche giorno campeggia una dichiarazione che spiega di essersi allontanato per qualche tempo a seguito di stress. «Ho bisogno di riposo per qualche tempo. Mi affido alla vostra preghiera». Nonostante non ci sia alcuna denuncia depositata nei confronti di Gaschignard ma solo una segnalazione, la decisione di Papa  Francesco  è stata perentoria, ed equivale a un segnale forte nella lotta contro la pedofilia  nel clero. In una nota i vescovi francesi parlano di choc per la vicenda. Papa Francesco ha nominato, in sostituzione di  Gaschignard, amministratore apostolico sede vacante della  diocesi, con facolta’ di vescovo, monsignor Bernard Charrier,  vescovo emerito di Tulle.
 
Gioved├Č 6 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 07-04-2017 12:22

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 83
QUICKMAP