Papa all'Angelus: «Dio converta i cuori dei terroristi che hanno causato morte e distruzione al Cairo»

di Franca Giansoldati
CITTA' DEL VATICANO - Prima l'attentato nella chiesa copta a 100 chilometri dal Cairo, poi quello successivo, stavolta ad Alessandria, sono stati al centro di un appello di Papa Francesco all'Angelus. Alla fine del mese di aprile Francesco sarà in Egitto per un viaggio all'insegna della solidarietà verso la Chiesa Copta e del dialogo con l'Islam moderato. Il viaggio al Cairo, nonostante gli attentati, sembra che non subirà variazioni di sorta. Il programma della visita contempla anche la messa allo stadio e un discorso nella università di Al Azhar, il principale centro sunnita.

Dopo avere espresso vicinanza e preghiere al patriarca dei copti Tawadros II, al «caro popolo egiziano" e ai feriti, stamattina Papa Bergoglio ha rivolto anche un pensiero ai terroristi. «Il Signore converta i cuori di chi semina terrore e morte. Il Signore converta  anche coloro che trafficano con le armi. Affidiamo a Dio anche le vittime dell'attentato avvenuto a Stoccolma e quanti sono ancora provati dalla guerra, sciagura dell'umanità". 
Domenica 9 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 10-04-2017 16:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-04-09 17:29:32
Reverendo don Bergoglio, almeno papa Benedetto XVI ha avuto il coraggio di dire cosa c'è di effettivamente vero in quella cosiddetta 'religione' chiamata Islam che bisognerebbe definire effettivamente come la si definiva una volta Maomettanesimo. Lei, don Bergoglio, da buon 'gesuito' non si scopre: e lo dimostra con le Sue parole oggi. Preferisce dire e non dire. Accenna e poi si ritira. Mai visto nella storia un papa così ambiguo come Lei. Ma quale dio, dovrebbe convertire dei criminali e assassini se i sacri testi su cui loro si basano, e il loro ineffabile dio tanto rahman e rahim (clemente e misericordioso) incita poi a 'far fuori ' chi non pensa come lui stesso pretende . O meglio come pretende chi , come suo 'rasul' cioè ( colui che dà le notizie del dio) un certo Muhammad, pretendeva di rappresentare . ( Ricordiamoci cosa dice la 'baslama' ciè il 'Credo' degli Islamici. 'Non c'è altro dio che Allah ( dio) e Maometto è il suo rasul ( annunciatore) ' Poco reverendo don Bergoglio, se queste cose non le conosce , almeno le recepisca e per esserne certo vada a farsi un corso di Islamistica: le università cattoliche di Roma hanno anche corsi di laurea su questa materia . Vedrà, avrà sicuramente delle sorprese.
2017-04-09 14:01:41
Fa prima a convertirsi lui all'islam.
2017-04-09 12:18:18
si come no.....aspetta e spera
QUICKMAP