Accoglienza, flop per le parrocchie: pochi profughi nella diocesi del Papa

di Franca Giansoldati
CITTÀ DEL VATICANO - Gli ultimi dati fanno riflettere. Meno del 10 per cento delle 332 parrocchie romane ha recepito, condiviso e concretizzato gli appassionati appelli di Francesco per dare un tetto ai «nostri fratelli migranti», disgraziati arrivati in Italia dopo viaggi pericolosi e traumatici, dapprima nel deserto sfidando i negrieri e poi attraverso il Mediterraneo sfidando bagnarole pericolose. Non solo. Dal quadro complessivo emerso in questi due anni vi sono sono state persino alcune parrocchie che inizialmente,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 31 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 01-09-2017 13:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 47 commenti presenti
2017-09-02 14:20:54
Col ciufolo che le parrocchie se li prendono, chiamali scemi! Altro che carità cristiana e che le porte di Cristo sono sempre aperte. Sono solo parole per riempirsi la bocca e lavarsi la coscienza ecclesiastica. Fai quello che il prete dice ma non fare quel che il prete fa. Meditate gente, meditate!
2017-09-01 09:22:58
Fratelli cristiani , sulle indicazioni del grande papa Francesco I , che il Signore lo conservi, mobilitiamoci perché parrocchie conventi e quanto altro di immobili,appartenga alla diocesi di Roma, di cui il grande papa Francesco è vescovo, venga finalmente messo adisposizione dei fratelli migranti di qualunque religione e colore di pelle siano che fuggendo da guerre e fame e terrorismo, cercano un luogo sicuro dove poter essere accolti in pace e così prosperare e contribuire all'armonia e alla pace del mondo intero.
2017-09-01 01:25:42
Come ho 'sussurrato ' io a un amico parroco, penso che l'abbiano fatto tanti altri fedeli; "! Guarda che col ca.....volo quest'anno vi do l'8 X 1000 e smetto di venire a messa da voi e anzi vado ad Albano dai Lefebvriani. Se devi dare un aiuto con la Caritas dallo prima alle sole e ai pensionati che non arrivano a fine mese invece che ai 'mandinghi' belli robusti e palestrati con telefonino ultima generazione che hanno la faccia tosta non solo di chiedere l'elemosina ai pensionati, ma anche di andare alla mensa e pretendere il pasto islamico 'halal'..
2017-08-31 22:17:58
l'esempio deve darlo il Vaticano stesso. Per dare senso alle belle parole dovrebbe fare il pieno di migranti in Vaticano e a Castel Gandolfo, vedrà che anche le parrocchie seguiranno l'esempio. Provare per credere. Resto sempre in fiduciosa attesa della bella notizia del palazzo del Papa riempito di poveri migranti.
2017-08-31 21:45:11
tra i migrati vi sono delle persone indesiderata o criminali nella loro patria, clandestini che venendo in Italia fanno il salto di qualità perchè qui le leggi sono a favore di chi delinque, ovviamente appoggiate da una scelta politica alquanto scellerata. Per alcuni l'Italia potrebbe accogliere tutto il mondo ma a quale pro se gli italiani sono in piena crisi economica con una alta disoccupazione di giovani unica in europa e 8 milioni di nuovi poveri, oltre a pensionati che vivono con poco di più di 500 euro mensili, con l'invasione non penso che la situazione migliori, semmai peggiora in tutto e in particolare sulla sicurezza
47
  • 489
QUICKMAP