Soldi alla scuola, la lite sul merito: bonus di 200 milioni per i premi

di Andrea Bassi
 Sul rinnovo del contratto per la scuola arriva una schiarita. Nel negoziato con i sindacati entrano anche i fondi del “bonus” agli insegnanti migliori finanziato con 200 milioni di euro dalla riforma della «Buona scuola». Ma sul loro effettivo utilizzo la discussione al tavolo sarà accesa. Il ministro della funzione pubblica, Marianna Madia, ha inviato a Sergio Gasparrini, il presidente dell’Aran, l’Agenzia che tratta per il governo con i sindacati, l’aggiornamento dell’atto di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 31 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:16

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-01-31 12:39:25
In altre parole se fai il tuo dovere (stipendiato) hai diritto ad un bonus ... gli altri (senza bonus) sono autorizzati a fare "come jè pare"! Bella vittoria del sindacato .... compartecipi dell'affossamento dell'idea di istruzione scolastica. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti: una ignoranza dilagante che spesso sconfina in delinquenza.
2018-01-31 08:42:40
Ultimi disperati tentativi di un governo agonizzante di buttare fumo negli occhi ai poveracci disposti a credere a tutto. Ma agli annunci fatti solo di titoli sui giornali e di promesse mai mantenute, seguira' il NULLA.
2018-01-31 08:39:18
Quello che succede nelle scuole e' disgustoso. A mio nipote quttordicenne sono stati richiesti 108 euro per l'iscrizione benche la scuola, fino al compimento del sedicesimo anno sia gratuita. Inoltre se non vogliono vivere nell'immondizia di aule sporche, agli studenti viene richiesto di pitturarsi da soli le aule scolastiche. Perche' allora paghiamo le tasse ??
2018-01-31 08:06:41
Scuola ipersindacalizzata. Sindacati nemici giurati della meritocrazia
4
  • 8
QUICKMAP