Scuola, pochi fondi: lite sui bonus: fumata nera sul contratto

di Andrea Bassi
Il contratto della scuola, per ora, cammina ancora con il freno a mano tirato. Dopo il secondo incontro dell’anno all’Aran, l’Agenzia che siede per il governo al tavolo della trattativa per il rinnovo, ieri è di nuovo emersa la questione delle risorse. La ministra della Pubblica amministrazione ha garantito (si veda l’intervista al Messaggero del 31 dicembre scorso) che i soldi ci sono. Ma al momento l’obiettivo di garantire 85 euro medi lordi mensili di aumento all’intero comparto non sembrerebbe...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 5 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 06-01-2018 12:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2018-01-06 05:44:04
Dopo aver buttato soldi in bonus ridicoli, col chiari sapore elettorale, e dopo aver speso miliardi per i clandestini, e` ovvio che mancano i soldi per le cose necessarie.
2018-01-05 16:31:14
Scusassimo signora ministra, ve potrebbivo dà una mossetta?
2018-01-05 15:16:25
fuori l'analfabeta dalle ns scuole
2018-01-05 12:58:48
Un aumentino in cambio dei voti, menomale che la legislatura e' finita.
2018-01-05 11:35:03
E un aumentino un po' più migliore?
9
  • 153
QUICKMAP