Scuola, i licei migliori d'Italia: a Roma in testa Mamiani e Tasso

Il Tasso e il Mamiani a Roma, il Parini e il Berchet a Milano. Sono sempre questi i licei migliori in Italia secondo l'annuale classifica Eduscopio per la Fondazione Agnelli delle scuole superiori. L'Istituto di ricerca ha vagliato 4.378 scuole e ascoltato 700 mila studenti. La ricerca rileva dunque come in testa rimangano salde le scuole pubbliche e in particolare i licei storici anche se in Lombardia il primato spetta ad un liceo paritario e cattolico il Sacro Cuore.

Una novità è anche il successo dei licei scientifici con le scienze applicate al posto del latino. Dunque tra le scuole di successo, quelle cioè selezionate in base ai risultati universitari degli studenti, a Torino in testa troviamo per i licei classici Cavour e Alfieri, per lo scientifico Umberto I e Galileo Ferraris; A Genova per il classico Mazzini e Andrea Doria, per lo scientifico Cassini e Lanfranconi; a Firenze Dante Alighieri e Michelangiolo e per lo scientifico Leonardo da Vinci e Machiavelli; a Bologna per il classico Luigi Galvani e Marco Minghetti per lo scientifico Enrico Fermi e Luigi Galvani; a Milano Sacro Cuore e Giosuè Carduccì per lo scientifico Alessandro Volta e Sacro Cuore; a Venezia Franchetti e Marco Polo, per lo scientifico Morini e Franchetti; a Roma Mamiani e Tasso, per lo scientifico Mamiani e Righi; a Napoli Umberto I e Sannazaro, per lo scientifico Mercalli e Vittorio Emanuele; a Palermo Umberto I e Garibaldi, per lo scientifico Cannizzarò e Mazzarello.

ROMA
Il Liceo Mamiani con un punteggio di 88.79, seguita dal Tasso, dal Kant, dal Dante Alighieri e dal Visconi. È questa la top five dei licei ad indirizzo classico di Roma, secondo il sito Eudoscopio messo online oggi dalla Fondazione Agnelli. L'Istituto di ricerca ha vagliato 4.378 scuole superiori in tutta Italia ed ha ascoltato 700 mila studenti. Per l'indirizzo scientifico, la classifica vede al primo posto sempre il Mamiani (95.38 punti) seguito dallo storico liceo Righi, dal Volterra di Ciampino, dal San Giovanni Battista (istituto non statale) e dal Virgilio di Roma, storica istituzione dei licei classici romani, che nella classifica dell'indirizzo classico è invece all'ottavo posto. Per l'indirizzo linguistico, la migliore scuola superiore è il Lazzaro Spallanzani di Tivoli (73,94 punti), seguito dal James Joyce di Ariccia, il Vittorio Colonna, il Montale e l'Aristofane di Roma. Per l'indirizzo tecnico, settore tecnologico, al primo posto il Pirelli di Roma (69,61 punti), seguito dall'Ambrosoli, dal Michelangelo Buonarroti di Frascati, dal Federico Caffè di Roma e dal Fermi di Frascati. Per il settore economico, primo il Di Vittorio-Lattanzio (53,81 punti), seguito dal Bottardi e dall'Arangio Ruiz.

MILANO
I licei non statali Don Carlo Gnocchi di Carate Brianza (punti 91,8) e Sacro Cuore (con un punteggio di 90.73) di Milano, seguiti dal Daniele Crespi di Busto Arsizio, dal Carducci di Milano e dal Bartolomeo Zucchi di Monza. È questa la top five dei licei ad indirizzo classico di Milano e dintorni, secondo il sito Eudoscopio messo online oggi dalla Fondazione Agnelli, che vede posizionate più indietro, le storiche scuole milanesi Berchet, Beccaria e Parini. L'Istituto di ricerca ha vagliato 4.378 scuole superiori in tutta Italia ed ha ascoltato 700 mila studenti. Per l'indirizzo scientifico, la classifica vede al primo posto il Paolo Frisi di Monza (92.11 punti) seguito dal Volta di Milano, mentre al terzo e al quarto posto ci sono ancora il Don Gnocchi di Carate Brianza e il Sacro Cuore di Milano. Quinto il Majorana di Desio. Per l'indirizzo linguistico, la migliore scuola superiore è il Greppi di Monticello Brianza (80,87 punti), seguito dal Legnani di Saronno, dal Giordano Bruno di Melzo, dal Crespi di Busto Arsizio e dal Parino di Seregno. Per l'indirizzo tecnico, settore tecnologico, al primo posto Carlo Emilio Gadda di Paderno D'Ugnano (70,74 punti), seguito dal Viganò di Merate, dal Versari di Cesano Maderno, dal Tosi Busto Arsizio e dal Gandhi di Besana in Brianza. Per il settore economico, primo il Jean Monnet di Mariano Comense (77,46 punti), seguito dal Viganò di Merate e dal Natta di Milano.


VENEZIA
Il liceo Canova di Treviso (punti 80,59), seguito dal Bruno Franchetti di Venezia, dal Majorana Corner di Mirano, dal Berto di Mogliano Veneto e dal Marco Polo di Venezia. È questa la top five dei licei a indirizzo classico di Venezia e dintorni, secondo il sito Eudoscopio messo online oggi dalla Fondazione Agnelli. L'Istituto di ricerca ha vagliato 4.378 scuole superiori in tutta Italia e ha ascoltato 700 mila studenti. Per l'indirizzo scientifico, la classifica vede al primo posto il Da Vinci di Treviso (85.39 punti) seguito dal Galilei di San Donà di Piave, dal Majorana Corner di Mirano, dal Berto di Mogliano Veneto e dal Morin di Venezia. Per l'indirizzo linguistico, la migliore scuola superiore è l'Albert Einstein di Piove di Sacco (78,95 punti), seguito dal Canova di Treviso, dal Majorana Corner di Mirano, dal Duca degli Abruzzi di Treviso e dallo Stefanini di Venezia. Per l'indirizzo tecnico, settore tecnologico, il Fermi di Treviso (punti 67,07), seguito dallo Zuccante di Venezia, dal Palladio di Treviso dal Levi e dall'8 marzo-Lorenz ambedue di Mirano. Per il settore economico, primo il Riccati-Luzzari di Treviso (punti 61,48), seguito dall'8 Marzo di Mirano e dal Mazzotti di Treviso.

TRIESTE
I licei Francesco Petrarca (punti 80) e Carducci-Alighieri (punti 79,49) sono le migliori scuole superiori a indirizzo classico di Trieste e dintorni, secondo il sito Eudoscopio messo online oggi dalla Fondazione Agnelli. L'Istituto di ricerca ha vagliato 4.378 scuole superiori in tutta Italia e ha ascoltato 700 mila studenti. Per l'indirizzo scientifico, la classifica vede al primo posto l'Oberdan di Trieste (78.48 punti) seguito dal Galilei sempre di Trieste, dal Buonarroti di Monfalcone e dal Preseren di Trieste. Per l'indirizzo linguistico, si confermano ai primi posti il Petrarca, il Carducci-Alighieri e il Preseren tutti di Trieste. Per l'indirizzo tecnico, settore tecnologico, il Deledda-Fabiani e il Volta ambedue di Trieste. Per il settore economico, primo il Da Vinci di Trieste seguito dal Brignoli-Einaudi-Marconi di Staranzano, in provincia di Gorizia.

NAPOLI
Il miglior liceo classico partenopeo è l'Umberto I: i suoi diplomati sono riusciti a finire il primo anno di facoltà con una media di 28.41 e 79.19 crediti. Per i licei scientifici, la medaglia d'oro spetta al Mercalli (media del primo anno di università di 27.91 e 82.05 crediti). È questa la classifica dei licei migliori a Napoli secondo l'annuale studio Eduscopio per la Fondazione Agnelli sulle scuole superiori. Il primo posto per i licei delle scienze umane è dell'Artemisia Gentileschi (media di 25.01 e 47 crediti), e quello per il linguistico è invece del Quinto Orazio Flacco (media di 26.16 e 69.57 crediti al termine dell'anno da matricole). Tra gli artistici vince il SS Apostoli (media voti 26.66 e 49.76 crediti). Per gli istituti tecnici, l'oro lo vincono il Pagano-Bernini per il settore economico (media di 24.37) e il Medi per il tecnologico (media di 24.9).
Mercoledì 16 Novembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 17-11-2016 14:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 939
QUICKMAP