Renzi in Calabria: legge su voto di scambio impegno della maggioranza

«Impegno comune della maggioranza è fare in modo che una legge» sul voto di scambio politico mafioso sia «al più presto possibile approvata, con attenzione a che la norma sia efficace». Così il premier Matteo Renzi in conferenza stampa a Scalea, risponde a una domanda sulle perplessità di Ncd.



No a strumentalizzazioni. «Impegno comune della maggioranza - ha detto Renzi - è che una legge sul voto di scambio politico-mafioso sia approvata il più presto possibile, ma questo tema sarà un valore condiviso quando i partiti tutti saranno in grado di non utilizzare questi temi come elementi di scontro, ma di condivisione».



Stipendi manager.
«Sul tetto agli stipendi dei dirigenti pubblici, piaccia o non piaccia il governo intende andare fino in fondo. È il modo di fare la pace con gli italiani», ha detto quindi il premier tornando sul tema dei superstipendi dei dirigenti della Pa. «Il punto centrale è ridurre agli occhi dei cittadini l'impatto mastodontico della politica» attraverso le riforme e insieme «dare un segnale tornando a restituire per la prima volta dopo decenni qualcosa in busta paga alle famiglie»: un modo per «aiutare i consumi» ma così tentare anche di «restituire credibilità allo Stato».



La pulizia nelle scuole. «Entro il 31 marzo risolviamo la vicenda» dei lavoratori delle pulizie della scuola. «Come già i ministri Poletti e Giannini hanno detto, il tema è al centro dell'agenda e del lavoro del governo», ha sottolineato infine.
Mercoledì 26 Marzo 2014 - Ultimo aggiornamento: 27-03-2014 08:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2014-03-27 14:25:00
TEMPI MODERNI E vero che i capi, rivolgendosi direttamente al popolo scavalcando le rappresentanze istituzionali e rappresentative, nelle scuole, alla trebbia del grano, nelle bonifiche, di fronte ai balilla promettono che per la modernità e la globalizzazione studieranno direttamente in inglese ?
2014-03-27 07:03:00
Dirigenti Diversi Vorrei precisare che parlare di "superstipendi della PA" è , per i Medici ospedalieri, una intollerabile generalizzazione. Un Medico ospedaliero specializzato, con responsabilità di struttura e 40 anni di anzianità percepisce uno stipendio base di 3300 euro lordi al mese che riesce ad aumentare solo con attività aggiuntive, reperibilità e simili , subendo un prelievo fiscale alla fonte del 46%.
2014-03-26 18:41:00
x Mario da Francoforte (16:51): Draghi proprio no ! Signor Mario, Draghi o persone come lui sono ottimi TECNICI e come tali devono essere di appoggio ai politici. Un conto è tenere in ordine i conti di una azienda o banca, un altro è governare uno stato. Abbiamo già avuto un contabile come premier (Monti) ed ha fatto macelleria sociale con conseguente recessione economica. Errare è umano, perseverare è diabolico. Cordiali saluti.
2014-03-26 18:07:00
tempo al tempo mica solo in Calabria, tra poco in tutta italia.Se si vogliono risparmiare soldi della politica si dimezzino i parlamentari di camera e senato, ma NON si deve abolire il senato perchè è una garanzia.Renzi insiste tanto, ma questo è preoccupante, come il potere che si appresta a farsi conferire di sostituire i minmistri a suo insindacabile giudizio.. Anche lo scioglimento dei Carabinieri e la loro confluenza nella Ps, è inquietante. Per i sindacati, come ha dichiarato la Masdia non hanno tempo,quindi decideranno da soli sugli esuberi degli statali Sorge spontanea una domanda: quando andrà ad abitare a villa Torlonia il cantastorie fiorentino?
2014-03-26 17:56:00
roberto20 condivido pienamente ,la sud e a napoli specialmete ci sono il 90% degli invalidi civili e altro,il sud dei disonesti trema ,bravo renzi
QUICKMAP