seguici su Google+ RSS
Martedì 29 Luglio - agg.12:41
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Primo Piano

Primarie Pd, Fassina contro Renzi: copia le proposte di Bersani

Matteo Renzi

ROMA - «A Matteo Renzi dobbiamo cominciare a chiedere i diritti d'autore». Con un post sulla sua bacheca Facebook il responsabile economia del Pd, Stefano Fassina, va all'attacco del sindaco di Firenze, accusato di aver scopiazzato il programma . «Anche oggi, a proposito di occupazione femminile e asili nido, fa taglia-incolla delle proposte approvate dall'Assemblea Nazionale del Pd - dice Fassina senza giri di parole - e, da ultimo, riprese nel Documento della Conferenza Nazionale per il Lavoro di Napoli. È vero che lui non può saperlo perché non partecipa - incalza il responsabile economico dei dem, toccando un altro tasto dolente - ma almeno qualcuno dei suoi potrebbe dare una letta ai documenti programmatici del partito a cui è iscritto e riconoscerci la paternità, meglio, maternità delle 'sue' proposte».

«Renzi non rispetta il Pd».
«L'assenza di Renzi all'assemblea del Pd è un segnale di scarso rispetto verso la comunità di cui fa parte: chi si candida a rappresentarla, deve avere rispetto per quegli uomini e quelle donne che in questi anni hanno costruito quel partito che ora viene utilizzato», ha anche detto Fassina in un'intervista a Radio Città Futura. E attacca: «Mi sembra che Renzi rimanga dentro quel paradigma fallimentare che stiamo seguendo in Europa», ha detto Fassina, ribadendo la necessità per il Pd «di stare nel campo dei progressisti europei, per portare avanti una linea alternativa, che per ridurre il debito pubblico punti innanzitutto sullo sviluppo e sul lavoro».

La replica. La risposta all'attacco di Fassina arriva da Roberto Reggi, coordinatore della campagna di Matteo Renzi: «Mi fa piacere che Fassina abbia finalmente letto un pezzo del nostro programma. Vorrei ricordare che noi siamo del Pd e che le nostre proposte hanno la credibilità di chi, da amministratore, le ha già realizzate e non solo studiate sui libri. Noi siamo quasi tutti amministratori - sostiene Reggi - le cose che diciamo le abbiamo già fatte ad esempio a Reggio Emilia, a Firenze, a Piacenza. Non le annunciamo e basta, quindi abbiamo la credibilità per dire che dei buoni modelli possono essere estesi in tutta Italia».

Civati: Matteo corre da solo.
Ma con il sindaco toscano è critico anche un vecchio compagno come Beppe Civati: «È un uomo molto talentuoso, che fa benissimo a correre, ma corre da solo. Non fa niente per nasconderlo, anche il suo format in giro per l'Italia è così. Non ama molto il confronto sulle questioni spinose. Ha nel coraggio e nel carisma le qualità migliori», ha detto intervistato da Radio 24. «Quello che ci divide, oltre la visita ad Arcore che è rimasta un po' una questione irrisolta, è che c'è secondo me un limite nella sua azione che è quello di non costruire una relazione politica vera con altri soggetti. È molto popolare, è molto vicino al sentire comune, ma non è riuscito a costruire in questi anni intorno a sé una squadra politica completa, forte, credibile», aggiunge.

Quanto alla 'rottamazione' nel Pd, Civati sottolinea: «Il problema del ricambio si sta imponendo in modo molto violento e forte con la candidatura di Renzi. Il Pd l'ha sottovalutato troppo, poi purtroppo sabato Bersani è stato molto aperto, molto meno lo è stata la Bindi e altri come Fioroni. Sono intervenuti i soliti: non ce la fanno a lasciare un po' di spazio a figure della nuova generazione».

Scajola.
E siccome Renzi è ormai al centro del dibattito pubblico, sul sindaco dice la propria opinione anche l'ex ministro per lo Sviluppo economico Claudio Scajola: «Renzi? non mi piace l'idea che basta mettere dei giovani, anche se incompetenti, per risolvere i problemi. Fanfani diceva che se uno è bischero a 20 anni lo è anche a 70», è intervenuto in un'intervista a Primocanale. Per quanto riguarda le elezioni, Scajola ha detto: «Se fossi condannato anche solo in primo grado non mi candiderei mai» e su Berlusconi ha aggiunto: «Non credo che voglia fare il premier».

Lunedì 08 Ottobre 2012 - 16:57
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Permessi ztl, ecco la lista dei vip. Tutti in centro grazie al dirigente dei vigili

Da stilisti famosi a noti imprenditori della ristorazione e manager dei locali di grido del Centro.

Termini, trappola nomadi al colonnello Accerchiato e derubato un ufficiale gdf

​Dopo un tentativo di furto andato male, hanno messo a segno un colpo quasi perfetto, scegliendo...

Maledizione delle Torri Gemelli: 2.500 soccorritori si sono ammalati di cancro

Oltre 2.500 soccorritori che hanno lavorato a Ground Zero dopo il crollo delle Torri Gemelle si sono ammalati...

Mostra un'arma da collezione a una donna incinta e la uccide

​Invita gli amici ad ammirare la propria collezione di armi, prende in mano un revolver e parte un...

Bimbo malato di tumore disdice la crociera per operarsi e la compagnia non rimborsa la famiglia

Sono stati costretti a rinunciare alla crociera dei sogni dopo che al loro bambino di 5 anni è stato...

CASA
Semplificazione amministrativa per pensioni ex Inpdap e ex Enpals
Procedure unificate, sistemi di pagamento allineati a quelli Inps
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009