Parlamento, conto alla rovescia per l'approvazione di 101 leggi già varate da una delle due Camere

Superato lo scoglio della legge elettorale, il nuovo Rosatellum, appena approvata dal Parlamento, restano ancora al palo 101 leggi che possono vantare un via libera "a metà: hanno, cioè, ricevuto il placet da una delle due Camere, restando, però, in attesa del disco verde definitivo da Montecitorio o da Palazzo Madama. È quanto emerge dai dati resi noti da OpenPolis.

Tra queste la più nota, e anche la più discussa, non solo nei palazzi della politica, è quella sullo ius soli, che punta dare passaporto italiano a chi è figlio di genitori stranieri a patto che risiedano in Italia da almeno 5 anni e che i figli abbiano studiato in scuole italiane per almeno 5 anni. Una legge che Montecitorio ha approvato alla fine del 2015 e da allora è in attesa di essere esaminata dal Senato.

Secondo i dati riscontrati 32 di queste nuove norme, circa una su 3 del totale, sono ferme alla Camera, ramo in cui la maggioranza ha un margine molto più ampio e dove il calendario dei lavori è meno affollato, a differenza del Senato. Il 41% di questi 33 testi è costituito da ratifiche di trattati internazionali, e la loro discussione e approvazione a Montecitorio è già calendarizzata per il mese di novembre.
Lunedì 13 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14-11-2017 17:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-11-14 08:19:44
Se uno dei 33 Trattati internazionali è quello che regala un'ampissima zona di mare al largo di Imperia alla Francia, in cambio di niente, meglio che ritardino ancora. Proprio la zona dei famosi e pregiati gamberoni rossi. Paolo diamante Roma
QUICKMAP